Telia arriva in Italia

Il gruppo svedese porta nel nostro Paese la propria offerta di telefonia tradizionale e Ip, basata su una rete proprietaria a fibra ottica

Telia International Carrier, realtà svedese del Gruppo Telia che opera nel mondo delle telecomunicazioni, ancora per buona parte di proprietà dello Stato (70%), arriva in Italia, offrendo una serie di servizi che vanno dalla telefonia tradizionale ai più avanzati servizi nel mondo IP, per il mercato wholesale, grazie a una rete di fibre ottiche di sua proprietà "Viking Network", che entro la fine dell'anno dovrebbe estendersi per 40 mila km conettendo le 50 maggiori città dell'Europa e degli Stati Uniti. La scelta dell'Italia dipende dal fatto che il nostro Paese viene considerato dai "vichinghi", come amano definirsi, il quarto Paese europeo per il mercato delle telecomunicazioni, rappresenta un laboratorio di sperimentazione imprenditoriale e culturale di notevole importanza e, infine, è la porta sul Mediterraneo. Allo stato attuale sono operativi a Milano un ufficio e un Pop, e, nel breve, anloga situazione si avrà su Roma. Entro l'anno Milano sarà collegata da 196 fibre ottiche di ultima generazione. Telia, fondata nel 1853 conta oggi circa 30 mila dipendenti, è attiva in 30 Pesi e nel 2000 ha chiuso l'anno fiscale con un fatturato di circa 12 mila miliardi di Lire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here