Tecnorama finestra aperta sul Mediterraneo

Il mercato nel Sud sta assumendo proporzioni e importanza sempre crescenti, sia in termini di fruitore di beni e servizi informatici, sia per l’importanza che può assumere come punto di partenza per attivare nuov i e proficui business in un’area

Il mercato nel Sud sta assumendo proporzioni e importanza sempre
crescenti, sia in termini di fruitore di beni e servizi informatici, sia
per l'importanza che può assumere come punto di partenza per attivare nuov
i
e proficui business in un'area in forte e vivace fermento come è il bacino
del Mediterraneo.
Ma per ora il divario fra Nord e Sud è ancora evidente, anche solo
osservando la situazione nostrana. Il mercato informatico del Sud Italia ha
infatti avuto una crescita dell'1%, contro il 5% che ha caratterizzato
l'incremento di spesa del Nord. Basti pensare che il numero di pc presenti
nel meridione si aggira attorno a 800.000, mentre nel Centro-Nord ci sono
all'incirca 5 milioni di macchine installate. Altri tassi ha invece la
penetrazione della telefonia mobile. 3.500.000 telefonini nel Sud contro
gli 8 milioni nel Centro-Nord, ma il divario percentuale è minimo: 18
cellulari ogni 100 abitanti nel Sud, e 21 ogni 100 nel resto d'Italia.
Tecnorama Ufficio, che si terrà dal 12 al 15 marzo prossimi, intende
fungere da ponte non solo verso i mercati del Sud, ma puntare al Nord
Europa. La fiera pugliese è ormai alla sua quattordicesima edizione. Su un
a
superficie di 10.000 metri quadri esporranno 200 case produttrici di cui il
50% è rappresentato da imprese di software, il 25% da imprese di
telecomunicazioni e di networking, il 15% da società di hardware e
periferiche e il 10% sarà invece rappresentato da aziende del settore
arredo-ufficio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here