Startup, la tecnologia francese punta su Milano

Milano è una delle 48 French Tech Community al mondo, insieme a San Francisco, New York, Tokyo, Londra, Berlino, Barcellona, Tel Aviv e Shanghai.

Il governo francese ha lanciato il programma French Tech a fine 2013 per sostenere lo sviluppo delle startup ad alto potenziale, stimolare e sostenere la crescita economica e l’occupazione.

La French Tech è dunque un’iniziativa di portata mondiale che si basa sulle aziende, che contribuisce a fare della Francia un Paese dove le startup possono nascere, crescere e diventare aziende di successo.

French Tech Milan è dunque un ecosistema che riunisce imprenditori e manager di aziende sia tecnologiche sia cross-industry, investitori, associazioni, incubatori e acceleratori, al fine di favorire il confronto, lo scambio e la collaborazione reciproca sul tema dell'innovazione e delle startup in Italia e Francia.

Obiettivo è federare i membri dell’ecosistema digitale in Italia e Francia, creando connessioni e opportunità fra aziende tradizionalmente separate, ma accomunate dal loro impegno su digital transformation e internazionalizzazione, quale leva di crescita e di competitività.

La presentazione della community French Tech a Milano con Emmanuel Becker, Roberto Lisca e Dionigi Faccenda, ospiti del palazzo Bnp Paribas

Il programma French Tech è diretto dal Ministero dell’Economia francese, finanziato nell’ambito del Programma d’Investimenti per il Futuro, e sostenuto dai soci fondatori Bpifrance, Business France, la Caisse des Dépôts et des Consignations, il Ministero degli Affari Esteri, la Direzione Generale del Tesoro e la Direzione Generale delle Imprese presso il Ministero dell’Economia.

Qualche dato. La Francia ha più di 10 000 startup. Quelle riconosciute con l'etichetta Pass French Tech, registrano una crescita globale del loro fatturato del +215%, danno lavoro a oltre settemila persone in Francia e nel mondo, con previsioni di creazione di nuovi posti nell’ordine del 66%.

Milano è anni la capitale italiana dell’innovazione, con un numero sempre crescente di startup e di scaleup. Fra queste sono sempre più numerose o le aziende tecnologiche francesi che scelgono Milano come città dove investire, aprire una sede e presidiare un mercato in forte sviluppo.

A oggi le attività di French Tech Milan hanno permesso di effettuare una mappatura delle aziende French Tech presenti in Italia, di cui il 99% a Milano.

Si tratta di oltre 80 realtà, con profili eterogenei sia per dimensione che per presenza sul mercato, con attività che vanno dal digital marketing all’ecommerce, dal cloud all’IOT, dai servizi IT alle telco, dalla fintech al retail tech, fino alla sharing economy.

Dionigi Faccenda di Ovh

French Tech Milan è guidato da un board composto da: Dionigi Faccenda di Ovh (President), Emmanuel Becker di Equinix (Vice President) Roberto Liscia di Netcomm, Andrea Bovarini di Commanders Act, Laura Colnaghi di Ludilabel Italia, Alessandro Cremonini di Sigfox, Francesco Ecclesie di Le Wagon, Fabiano Lazzarini di Qwant, Luca Mastroianni di Prestashop, Marco Micozzi di Toucan Toco, Andrea Saviane di BlaBlaCar, Clara Sauzet di Veepee, Philippe Tandeau de Marsac di Grandenov, Paola Trecarichi di HiPay.

Gli attori costituzionali coinvolti sono il Servizio Economico dell'Ambasciata di Francia in Italia, Business France Italia, la Camera di Commercio France-Italie

French Tech Milan si pone gli obiettivi di organizzare l’ecosistema, creando in Italia una community di imprese, investitori, attori pubblici e privati in grado di affrontare le sfide del mercato e coglierne le opportunità; facilitare l’ingresso di nuove aziende innovative French Tech, sostenere il loro sviluppo e rafforzare la loro presenza sul mercato italiano; incentivare ogni forma di collaborazione italo-francese in grado di supportare l'imprenditoria e le startup e accompagnare le imprese tradizionali nella loro digitalizzazione; favorire forme di finanziamento incrociato di startup francesi e italiane.

French Tech Milano parteciperà al Netcomm Forum del 29 e 30 maggio e ai French Tech Days del 15 e 16 ottobre, che si terranno per la prima volta in Italia, a Milano: sessioni di mentoring, presentazioni di mercato, incontri con grandi aziende e startup italiane e momenti di networking.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome