Tattiche e strategie per mercati poco “smart”

Device e promozioni in Paesi molto mobili, ma a bassa penetrazione di smartphone.

In gran parte delle nazioni mondiali la penetrazione degli smartphone è ridotta, e questo è un freno allo sviluppo non solo di quelle aree ma di una più ampia strategia internazionale. Per trovare la vera opportunità di aumentare le entrate, l'industria bisogno di guardare al di là dello specifico device.

Un esempio viene dai Paesi dell'estremo Oriente, come esposto in App Planet Asia. Il modo di monetizzare le applicazioni è stato delineato da Nicky Santiago, responsabile marketing presso Axiata XL in Indonesia, un mercato smartphone frammentato e dove la penetrazione è solo del 2,5 per cento.
Nove dei primi dieci dispositivi abilitati sulla rete sono Nokia, ma il più popolare - il Nokia 1202- rappresenta solo il 4,56 per cento del totale, suggerendo una gamma ampia e diversificata. "La frammentazione è una caratterizzazione chiave in questo mercato, e quello che possiamo offrire ai clienti è limitato dalla capacità del ricevitore utilizzato", ha sottolineato Santiago.

XL è il terzo operatore indonesiano, con quasi 40 milioni di clienti su una popolazione di circa 230 milioni di abitanti. Oltre il 50 per cento della sua base di clienti usa Internet mobile e fruisce di servizi mobili a valore aggiunto. “Rispetto alla maggior parte dei suoi rivali regionali e nazionali, XL genera due o tre volte le entrate da servizi dati mobili”, ha aggiunto Nicky.
Per mantenere il suo vantaggio, Santiago ha recentemente implementato la piattaforma mCore di Motricity, il cui storefront offre ai singoli utenti contenuti altamente personalizzati. “Ogni mese facciamo migliaia di campagne mirate su clienti specifici", una tattica che sta ottenendo il doppio del successo di una campagna tradizionale, con un aumento delle entrate del 15-20%. Senza dimenticare, però, l'Indonesia è un mercato a basso potere di acquisto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome