Tarantella si avvicina a Windows

L’ultima release 3.2 dell’omonimo prodotto potenzia l’aspetto della security e aggiunto il supporto all’autenticazione dei domini Windows Nt e dei Web server.

Tarantella, la società fondata lo scorso anno, quando Sco ha conferito in Caldera le attività riferite ai sistemi operativi, è sempre più vicina al mondo Windows con l'ultima versione dell'omonimo software per la migrazione su Web delle applicazioni legacy. Con l'avvento di Tarantella 3.2, l'azienda ha potenziato l'aspetto della security e aggiunto il supporto all'autenticazione dei domini Windows Nt e dei Web server. Le nuove funzioni dovrebbero consentire un'integrazione più rapida e agevole con i sistemi Windows e la loro introduzione potrebbe forse anticipare l'uscita di una versione di Tarantella per la piattaforma Microsoft, dopo le attuali edizioni per Unix e Linux. Già in passato l'amministratore delegato di Tarantella, Doug Michels, aveva accarezzato l'idea della compatibilità con Windows, affermando che la sua azienda non vuole sposare esclusivamente questo o quel sistema operativo. L'attuale disponibilità del software per Unix nasce unicamente dall'interpretazione delle effettive esigenze della clientela. La creazione di una versione nativa per Windows è possibile, ma Tarantella non avrebbe intenzioni di andare oltre, esplorando per esempio la piattaforma Mac.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here