Tandberg amplia lo storage a nastro con O-Mass

La tecnologia a nastro di Tandberg, denominata O-Mass, utilizza una testina di scrittura per nastri al silicio e un lettore di nastri basato su laser ottico per accrescere la quantità di dati che possono essere memorizzati su una cartuccia, velocizzando anche il tempo di lettura e scrittura.

Tandberg Data ha dimostrato i propri piani per spezzare le barriere tradizionali dello storage a nastro. La tecnologia a nastro di Tandberg, denominata O-Mass, utilizza una testina di scrittura per nastri basata sul silicio e un lettore di nastri basato su laser ottico, per accrescere la quantità di dati che possono essere memorizzati su una cartuccia a nastro, velocizzando anche il tempo di lettura e scrittura. Un portavoce della società ha affermato che per una maggior competitività con l'abbassamento dei prezzi del disk storage occorre aumentare la densità della superficie nella quale si vuole scrivere il nastro. Con O-Mass, 32 tracce di dati sono incise da una singola testina, creando 96 tracce di dati a un sistema con tre testine. Il sistema auto-corregge gli errori di lettura e scrittura controllando traccia per traccia nello stesso modo in cui i sistemi video offrono la stabilizzazione dell'immagine. Atteso per il 2003, O-Mass sarà capace di memorizzare fino a 600 Gb di dati su una singola cartuccia a nastro O-Mass, ossia sei volte la capacità degli attuali sistemi a nastro Lto e SuperDlt.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here