Tag sulle moto

Il Rfid di Ibm per migliorare la tracciabilità produttiva di Honda in Italia.

La filiale nazionale di Honda Motor, Honda Italia Industriale, si è accordata con Ibm per realizzare un progetto di trasformazione e innovazione dei processi produttivi dello stabilimento di Atessa (Chieti), con l'impiego di tecnologie di identificazione a radio frequenza.

Ibm Global Business Services supporterà Honda Italia nella progettazione e nello sviluppo di una soluzione in grado di consentire la costante identificazione automatica di ogni veicolo sulla linea di assemblaggio tramite l'applicazione di tag, l'etichettatura dei microlotti dei componenti critici e la conseguente identificazione, il tutto mediante l'utilizzo di lettori Rfid, mobili e fissi.

Dopo una prima fase di analisi, gli specialisti di Ibm hanno collaborato con i tecnici di Honda Italia per disegnare i nuovi processi e identificare le soluzioni più adatte.
È tuttora in fase di avanzato sviluppo una soluzione personalizzata, basata su tecnologia Rfid, Java (J2Ee) in ambiente open standard e con infrastruttura Websphere Application Server e integrata con i sistemi It normalmente utilizzati nello stabilimento.

Il primo passo del progetto, realizzatosi nell'anno da poco conclusosi ha riguardato la trasformazione della linea produttiva delle “maximoto”, con particolare riguardo agli aspetti di tracciabilità dei componenti critici, Wip management (avanzamento del veicolo sulla linea di montaggio) e material replenishment (approvvigionamento dei materiali sulla linea). Per il futuro è prevista l'estensione del sistema anche alla linea di produzione degli scooter targati.

Il management di Honda prevede anche di poter estendere in futuro l'utilizzo della tecnologia Rfid ad altri processi, come la supply chain.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here