Sysload disponibile in Italia tramite Di.Gi. International

Di.Gi. International, società milanese del gruppo Di.Gi. specializzata nella system integration e nella consulenza sulle soluzioni gestionali, ha avviato la distribuzione in Italia di Sysload. Quest’ultimo, prodotto della francese Loan Systems,

Di.Gi. International, società milanese del gruppo Di.Gi. specializzata
nella system integration e nella consulenza sulle soluzioni gestionali, ha
avviato la distribuzione in Italia di Sysload. Quest'ultimo, prodotto della
francese Loan Systems, è un sistema di gestione e controllo delle
prestazioni dei sistemi informativi.
Ha dichiarato Andrea Ghislandi, direttore marketing di Di.Gi.
International: "Abbiamo scelto di investire nella gestione delle
performance, perché in questo modo è possibile controllare, sorvegliare
e
ottimizzare le risorse per migliorare la qualità del servizio offerto agli
utenti, riducendo i costi di amministrazione"
.
Sysload, che vanta una considerevole base di installato (oltre 6.000
licenze vendute solo in Francia), vede i propri punti di forza
nell'amministrazione di un sistema client-server completamente distribuito
ed "effettivamente" eterogeo. Effettivamente, perché, come ha affermato
Yann Guernion, direttore tecnico di Loan Systems, "molto spesso si parla di
integrazione di sistemi, ma poi si obbliga l'utente a saltellare dauna
console di un tipo a un'altra". A proposito di console, grande vantaggio, a
detta dello stesso dirigente francese, è la non necessità di una macchin
a
dedicata per la gestione.
Una delle novità che Loan Systems ha realizzato per incrementare le
funzionalità e le peculiarità di Sysload, la cui road map prevede il
progressivo rilascio nel corso dell'anno dei supporti per i principali
database (tra cui Sybase, Informaix, Sql Server e altri), è l'Aes (Advance
d
Expert System). Quest'ultimo è un sistema esperto che realizza un modello
dinamico del comportamento, bnasato sull'uso degli history file creati
dagli agenti di Sysload ogni cinque minuti. Sysload Aes, quindi,
automatizza l'analisi dell'intero sisstema informativo. L'integrazione tra
le due piattaforme permette di avere informazioni continue (24 ore su 24) e
costruite su una grande quantità di indicativi (oltre 200). In pratica,
consente anche di identificare i guasti ricorrenti, correlare i server e
generare automaticamente i modelli di allarme.
Di fatto Aes è un primo tool di produttività per l'analisi del sistema
informativo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here