Surface Pro: esaurito nel fine settimana

Fa il tutto esaurito sia online sia nei punti vendita il tablet “non blindato” di Microsoft. Forte la richiesta per la versione più carrozzata, da 128 Gb.

Il fine settimana che ci siamo appena messi alle spalle ha sancito il debutto, per il momento limitato agli Stati Uniti, del Surface Pro, il tablet Microsoft basato su Windows 8. L'accoglienza riservata al dispositivo "made-in-Redmond"
sarebbe stata tutt'altro che tiepida: in poche ore dal momento del
lancio (la mezzanotte del 9 febbraio), i Surface Pro disponibili sia
online che nei negozi sono andati esauriti. Un importante "sold out"
che fa gongolare i responsabili Microsoft. L'attenzione degli
acquirenti si è concentrata soprattutto sulla versione del Surface Pro
dotata di 128 GB di memoria interna (ve n'è anche una più economica da
64 GB): i responsabili Microsoft hanno confermato l'esaurimento delle
scorte ed hanno assicurato che i negozi saranno riforniti prima
possibile.
Non è dato sapere, ad oggi, se la penuria dei Surface Pro
negli States sia stata effettivamente determinata da una domanda molto
sopra le aspettative di Microsoft oppure al ridotto numero di esemplari
spediti ai vari negozi.

In Italia il Surface Pro di Microsoft
(che costa 899 dollari nella versione da 64 GB e 999 in quella da 128
GB) non è ancora acquistabile. Lo sarà, probabilmente, durante il
prossimo mese di maggio anche se la data non è stata ancora
ufficialmente comunicata.
Il Surface Pro è dotato di un processore
dual-core da 1.7 GHz Intel Core i5-3317U, di di 64 o 128 GB di memoria
interna (storage), di 4 GB di RAM dual-channel DDR3-1600, di una scheda
grafica Intel HD Graphics 4000, connettività Wi-Fi (802.11 a/b/g/n; 2x2
MIMO), Bluetooth 4.0, USB 3.0, Mini DisplayPort, display 1080p HD da
10,6 pollici multitouch, videocamera frontale da 1,2 MP 720p HD,
videcamera posteriore da 1,2 MP AF, 720p HD, Windows 8 Pro
preinstallato. La tastiera "fisica" (che funge anche da "cover" per il
tablet) viene commercializzata separatemente, in diversi colori, ad un
prezzo compreso tra 119,99 e 129,99 dollari.

Il "fratello minore" Surface RT,
invece, debutterà nel nostro Paese il prossimo 14 febbraio. Alcune
catene della grande distribuzione (Marcopolo Expert, Euronics e
MediaWorld) hanno già inserito il dispositivo nei rispettivi listini.
Diversamente rispetto al Surface Pro, il Surface RT è basato su un
processore ARM system-on-a-chip Nvidia Tegra 3 (CPU ARM quad-core
Cortex-A9 da 1300 MHz) che non permetterà l'esecuzione di applicazioni
sviluppate per Windows 8 e Windows 8 Pro.
Il
Surface RT presenta poi una memoria interna pari a 32 o 64 GB (a
seconda della versione scelta), 2 GB di RAM single-channel 750 MHz
DDR3L-1500, un display da 10,6 pollici HD, una sezione grafica Geforce
ULP, videocamera frontale da 1,2 MP 720p HD, videcamera posteriore da
1,2 MP AF, 720p HD, connettività Wi-Fi (802.11 a/b/g/n; 2x2 MIMO),
Bluetooth 4.0, USB 2.0, porta video out HD, Windows RT preinstallato.
Il
costo della versione base del Surface RT (32 GB di memoria) dovrebbe
essere pari a 487 - 499 euro. Anche in questo caso, la tastiera "fisica"
(type cover o touch cover) verrà venduta separatamente (tra 119,99 e 129,99 euro).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here