Surf the Change, così TeamSystem abilita la competitività

Federico Leproux, Amministratore Delegato di Gruppo TeamSystem
Federico Leproux, Amministratore Delegato di Gruppo TeamSystem

Digital, cloud, experience, Industry 4.0: al centro della Convention 2017 di TeamSystem, di scena fino a oggi a Rimini, ci sono le tecnologie per competere.
Sempre meno produttore di software, sempre più “abilitatore di competitività”, non è un caso che il tema identificato da Federico Leproux, Amministratore Delegato del Gruppo, sia “Surf the Change”, così come non è un caso che il numero di clienti in platea, dopo l’esperimento del 2016, abbia superato le 500 persone del mondo TeamSystem in sala affiancando i partner di canale, per poco più di duemila presenze in tutto.

«Il cambiamento è ora, sta già avvenendo ed è sottile, quasi subdolo, perché non è fatto di grandi discontinuità improvvise ma di un’evoluzione continua e costante» ha esordito Leproux indicando la tecnologia come “elemento distintivo” di un cambiamento «che ormai riguarda tutti gli attori del mondo con cui facciamo business».

I numeri della digitalizzazione di TeamSystem

E che la digitalizzazione di aziende e commercialisti da parte di TeamSystem sia ormai in atto lo dicono i numeri: a poco meno di un anno e mezzo dal lancio sul mercato, ammontano a dieci i milioni di documenti su Conservazione Cloud, mentre sono un milione e mezzo gli estratti conto riconciliati con Movimenti Bancari e 110mila le Partite Iva registrate su Fatture in Cloud. Di queste 16mila collaborano con i commercialisti che, a loro volta, hanno raggiunto quota 9mila utenti registrati, di cui il 40 per cento non ha in casa un software TeamSystem, a ulteriore conferma dell’ecosistema abilitato dal cloud che il Gruppo di Pesaro sta realizzando.

Fulvio Talucci, TeamSystem
Fulvio Talucci, TeamSystem

Accade così che, accanto alla rinnovata esperienza d’uso di Polyedro imposta dai nuovi dispositivi mobili e ad Agyo, piattaforma in cloud per la digitalizzazione dell’intera filiera dei fornitori ufficializzata a gennaio, la strada dei servizi enunciata da Fulvio Talucci, Chief Solution Officer di TeamSystem, passa da strumenti per digitalizzare a 360 gradi gli studi professionali. «Parliamo di registrazione automatica o interattiva, a seconda della presenza o meno di tutte le informazioni necessarie, delle fatture in qualsiasi formato che, catalogate, organizzare e predisposte per la registrazione in un contenitore intelligente, applicano tecnologie di semantica, Ocr e machine learning, mentre la recente acquisizione di AliasLab ci ha reso a tutti gli effetti un operatore anche del mondo della firma elettronica digitale semplice, avanzata e qualificata su qualsiasi documento dei nostri gestionali, da qualsiasi dispositivo mobile».

Enrico Causero, TeamSystem
Enrico Causero, TeamSystem

La semplicità applicata alla contabilità ha, invece, permesso di dar vita a Reviso, la prima piattaforma di gestione contabile a portata di piccola impresa. «Multicountry, multivaluta e in cloud – spiega Enrico Causero, Cloud Director e New Business BU di TeamSystem –, Reviso basa il suo razionale sulla semplicità e sull’immediatezza» ed è il frutto dell’acquisizione già annunciata un anno fa di e-conomic International, software house danese, il cui gestionale nativamente SaaS per la contabilità e la fatturazione per le Pmi, è stato declinato per il mercato italiano.

«Connesso a Lynfa Studio – è l’ulteriore precisazione –, Reviso consente anche di prendere e importare in un clic tutti i dati di contabilità, mentre la disponibilità di API pubbliche apre, in futuro, la possibilità di aggiungere funzionalità di Erp, Crm, ecommerce e gestione della nota spese, mentre un ristoratore o un negozio può pensare di aggiungere un punto cassa ulteriormente potenziato dall’acquisizione di CassaNova, realtà romagnola specializzata in punti cassa in cloud».

In cerca di leadership anche nell’IoT Industrial

Ma la digitalizzazione, per essere tale, non può limitarsi ai processi amministrativi, contabili e gestionali, ma deve estendersi fino a riguardare i processi aziendali, attraversando l’impresa tutta.
Decisa a giocare un ruolo importante anche nella digitalizzazione dei processi di fabbrica, TeamSystem ha annunciato una partnership con Leonardo, ex Finmeccanica, frutto del dialogo con EuroTech, punta di diamante nel gruppo industriale italiano nel mondo cloud e nei sistemi Scada.

«Grazie ad alcuni nostri clienti fornitori di EuroTech – dettaglia Talucci –, abbiamo colto l’opportunità di una collaborazione tecnica che abbiamo trasformato in opportunità commerciale per il nostro canale. In questo modo, accanto alla suite TeamSystem Alyante, che arriva fino all’automazione dei processi di fabbrica, i nostri partner avranno a disposizione l’expertise di Leonardo per penetrare ancora più in profondità il mercato manifatturiero che già ci appartiene anche grazie a NuovaMacut, che vende macchine utensili, ha sistemi Cad/Cam per la gestione dei progetti all’interno della fabbrica ed è complementare a questo business».
Il successivo step della nuova collaborazione potrebbe, inoltre, spingersi fino a includere la commercializzazione, attraverso il canale TeamSystem, delle soluzioni di cybersecurity per la protezione in fabbrica di Leonardo, che non ha una rete commerciale e non ha intenzione di implementarla.

Gli strumenti per anticipare l’onda e non aspettare che monti o si franga passano anche da qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here