La società di ricerca e consulenza Gartner ha identificato gli otto principali trend tecnologici per la supply chain nel 2019. Sono tendenze tecnologiche della supply chain che hanno un vasto impatto sull'industria, ma che non sono ancora state ampiamente adottate.

Si tratta di tecnologie che, sottolinea Christian Titze, research vice president di Gartner, i leader della supply chain semplicemente non possono ignorare.

Le principali tendenze tecnologiche della supply chain

Intelligenza artificiale

La tecnologia di intelligenza artificiale nella supply chain ha l’obiettivo di aumentare le prestazioni umane.

Attraverso il self-learning e il linguaggio naturale, le funzionalità di intelligenza artificiale possono aiutare ad automatizzare vari processi della supply chain. Quali ad esempio i forecast, la pianificazione della produzione o la manutenzione predittiva.

Advanced analytics

Le analytics avanzate comprendono l'analisi predittiva: quella che identifica i pattern dei dati e anticipa gli scenari futuri. Nonché l'analisi prescrittiva, un insieme di funzionalità che trovano una linea d'azione per raggiungere un obiettivo predefinito.

La crescente disponibilità di dati Internet of Things (IoT) ed estese fonti di dati esterne, quali le condizioni meteorologiche o del traffico, consentono alle organizzazioni di anticipare scenari futuri. E di formulare raccomandazioni migliori in aree quali la pianificazione della supply chain, l’approvvigionamento e il trasporto.

IoT

IoT è la rete di oggetti fisici che contengono tecnologia embedded per interagire con i loro stati interni o con l'ambiente esterno. Gartner evidenzia che sta assistendo all’aumentare degli operatori della supply chain che esplorano il potenziale dell'IoT.

Le aree su cui l'IoT potrebbe avere un impatto profondo sono il perfezionamento della gestione logistica, un miglior servizio clienti e una migliore disponibilità dell'offerta.

Robotic Process Automation (RPA)

Gli strumenti RPA operano mappando un processo nel linguaggio del tool affinché il software "robot" possa seguirlo. Essi riducono i costi ed eliminano gli errori di battitura.

La tecnologia RPA viene utilizzata, ad esempio, per automatizzare la creazione di ordini di acquisto e di vendita, o di spedizioni. Questa tecnologia riduce l'intervento umano e migliora la coerenza tra le fonti di dati manuali all'interno della produzione.

Autonomous Things

Le “cose autonome” usano l'intelligenza artificiale per automatizzare funzioni precedentemente svolte dagli operatori umani. Ad esempio, veicoli autonomi e droni.

Queste sfruttano l'intelligenza artificiale per offrire comportamenti avanzati che interagiscono in modo più naturale con l'ambiente circostante e con le persone.

Digital Supply Chain Twin

Un digital twin della supply chain è una rappresentazione digitale delle relazioni tra tutte le entità fisiche dei processi della supply chain end-to-end. Quindi prodotti, clienti, mercati, centri di distribuzione e magazzini, impianti, finanza, attributi e condizioni meteorologiche.

Questi sono collegati alle loro controparti del mondo reale e sono utilizzati per comprendere lo stato della cosa o del sistema, al fine di ottimizzare le operazioni e rispondere in modo efficiente ai cambiamenti.

Esperienza immersiva

Le esperienze immersive come la realtà aumentata, la realtà virtuale e i sistemi conversazionali stanno cambiando il modo in cui le persone interagiscono con il mondo digitale.

User experience coinvolgenti abilitano opportunità di business digitale che non sono state ancora pienamente realizzate all'interno delle supply chain globali.

Blockchain nella supply chain

Sebbene le iniziative di blockchain legate alla supply chain stiano appena emergendo, la blockchain ha il potenziale per rispondere a sfide di lunga data delle supply chain globali complesse. Le attuali funzionalità offerte dalle soluzioni blockchain per la supply chain includono la tracciabilità, l'automazione e la sicurezza.

supply chain

Le organizzazioni, ipotizza Gartner, potrebbero utilizzare la blockchain per tracciare le spedizioni globali con etichette a prova di manomissione. Conseguendo una riduzione del tempo necessario per inviare documenti cartacei avanti e indietro con le autorità portuali. E al contempo una migliore identificazione delle contraffazioni.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Gartner, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

Comments are closed.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome