Sun: tante le novità in Java Se 6.0

Rilasciata la seconda beta della versione 6 del linguaggio di sviluppo dell’era del Web 2.0.

Sun Microsystems ha rilasciato la seconda versione beta di Java 6, il
linguaggio di sviluppo della prossima generazione destinato ai programmatori che
si riconoscono con l'espressione "Web 2.0".

Ciò che probabilmente
renderà più attraente la nuova piattaforma di sviluppo, è l'aggiunta di un
framework per il supporto diretto dei più popolari linguaggi di scripting come
PHP.

Java SE 6 - precedentemente conosciuto con il nome in codice
"Mustang" - fa anche leva su JavaScript, offre il supporto per le recenti
specifiche per lo sviluppo di web service quali JAX-WS 2.0 e JAXB 2.0 (consente
agli sviluppatori di creare ed editare XML utilizzando oggetti Java familiari) e
sarà in grado di operare anche su Windows Vista.

La beta 2 aggiunge al
Java Development Kit (JDK) un nuovo database che pesa appena 2 MB. Java DB è la
versione Sun del database opensource Apache Derby che supporta trigger e stored
procedures.

Il nuovo JDK ospita anche il componente GroupLayout
proveniente dal "GUI Builder" di Netbeans che mette a disposizione la
possibilità di creare rapidamente eccellenti interfacce grafiche. Migliorie si
registrano anche sul lato desktop: Java SE 6 si integra in modo più stretto con
il sistema operativo in uso ricalcandone il "look&feel".

La versione
finale di Java SE 6 è attesa per il prossimo autunno mentre la beta è già
disponibile per il download.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here