Sun prepara Jds 2

Previsto per metà anno il rilascio della seconda versione di Java Desktop System, con nuove funzionalità lato amministratore. E il prezzo arriva a 100 dollari

28 gennaio 2004 Sarebbe previsto per la metà dell'anno il rilascio,
da parte di Sun Microsystems, della seconda versione di
Java Desktop System, il pacchetto che include sistema operativo
e applicazioni.
La nuova release, stando a quanto riporta la stampa
americana, dovrebbe includere nuovi tool per la gestione centralizzata
dei client
e, soprattutto nuove funzionalità lato
amministratore
, che vanno a complementare l'offerta precedente
focalizzata in modo particolare sui client.
Con il rilascio di questa seconda
release dovrebbe aver fine anche quella sorta di "limbo promozionale" nel quale
è finora vissuta la prima versione di Jds. Dai 50 dollari per utente, prezzo
stabilito per una fase di lancio mai di fatto conclusa, si arriverebbe ai famosi
100 dollari per utente, sempre citati da Sun ma mai
applicati.
E a questo punto, in effetti, il raddoppio del prezzo si
giustifica con l'introduzione di nuove funzionalità. Che al momento comprendono
tool di aggiornamento, strumenti per il deployment di patch e aggiornamenti,
nonchè funzioni per la gestione remota di applicazioni, personalizzazioni,
privilegi.
Restano alte le aspettative di Sun su Jds. Otto mesi fa la società
parlava di 50 milioni di licenze in 3 anni, supportata in
questa analisi non solo da China Standard Software che in una sola tornata aveva
fatto richiesta per un milione di licenze, ma anche dal crescente interesse
verso Jds mostrato da enti governativi e grandi aziende, forse stanchi degli
oneri correlati all'aggiornamento delle licenze Microsoft.
Come è nelle
regole del gioco, Sun non dichiara quanto di questo interesse si sia a oggi
tradotto in licenze.
Da parte del canale, tuttavia, giungono alcune
indicazioni interessanti. Non sono pochi i progetti pilota in corso, necessari
per creare nei clienti la necessaria fiducia nel sistema, mentre funziona bene,
come leva commerciale, la possibilità di utilizzare Jds anche su piattaforme
considerate obsolete, come i vecchi Pentium III.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here