Sun e le partnership in chiave mobilità

La società ha annunciato nuovi accordi che hanno come protagonisti Java e le soluzioni per il mondo della mobility. Attivo anche un nuovo programma di servizi

25 marzo 2004 E' l'ora degli accordi in chiave mobility per
Sun Microsystems.
In occasione dell'apertura del
Ctia Wireless, la manifestazione che di fatto si configura come
l'omologo statunitense del 3Gsm World di Cannes, il Ceo della società Scott
McNealy ha annunciato una serie di nuove partnership tutte giocate nel segno di
Java.
Della collaborazione con Rim abbiamo già avuto modo di fare cenno,
mentre di altro tenore sono gli accordi annunciati con At&t Wireless
e con Pronto Networks.
Con At&t la collaborazione ha
l'obiettivo di offrire, a partire dal prossimo autunno, nuovi servizi mobile
attraverso Java Desktop System abilitato per reti Edge, mentre con Pronto
Networks Sun ha presentato una appliance end-to-end che abilita gli operatori a
implementare una rete pubblica di hot spot di medie dimensioni, in
configurazioni da 25, 50 o 100 hot spot. L'appliance verrà commercializzata
attraverso la rete iForce di Sun.
Ma non è tutto. Tra le  novità
annunciate da McNealy c'è anche un Network Equipment Provider (NEP)
Lifecycle Services Program
, ovvero un insieme strutturato di
servizi erogati attraverso partner system integrator attivi nell'area delle
telecomunicazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here