Sun affonda il tiro sulle workstation

“I nuovi modelli “”Darwin””, che saranno annunciati la settimana prossima,accentuano la sfida della societa verso il mondo Intel.”

Con l'intento di contrastare anche sotto il profilo dei prezzi i prodotti
a base Intel, Sun rilascerà la settimana prossima tre nuove declinazioni d
i
workstation Ultra, conosciuti con il nome in codice di Darwin. I modelli 5,
10 e 60 si aggiungeranno alla preesistente Ultra 30, saranno basati su
processori UltraSparc IIi e avranno un prezzo oscillante fra i 4 e i 20mila
dollari. Le prime due macchine, in particolare, si pongono in competizione
con le stazioni desktop high-end a base Intel, tant'è vero che il
vicepresident e general manager di area, Ken Okin, ha evidenziato in Compaq
il "bersaglio" di riferimento. La Ultra 60, invece, si pone nella fascia
intermedia delle workstation propriamente dette. La configurazione di base,
una sorta di "pizza-box", comprende un processore a 270 MHz, 64 Mb di Ram,
disco da 4 Gb, 3 slot Pci, drive floppy e Cd-Rom, grafica integrata a 8 bit
e una scheda di rete 10/100-Base T. Per le superiori Ultra 10 si parte
invece da 300 MHz di processore UltraSparc IIi, si arriva fino a 1.024 Mb
di Ram ed è integrata l'architettura grafica 3D Elite a 24 bit. Per questa
configurazione, il prezzo parte poco sotto i 13mila dollari. L'Ultra 60,
infine, può montare anche due processori a 296 MHz, possiede una Ram fino
a
2 Gb e 4 slot Pci a 64 bit.
I cosiddetti "street price" saranno, per la prima volta, evidenziati anche
nelle pubblicità di Sun, proprio per accentuare la sfida verso il mondo
low-end Intel. Secondo il general manager dei sistemi desktop, Gene Banman,
l'azienda è stata quasi "costretta" a forzare la mano con i nuovi annunci,
per contrastare la caduta di prezzi sulla workstation indirizzate ai
professionisti nei mercati della finanza, della creatività e del mondo
tecnico.
Notevoli sono anche le novità introdotte da punto di vista software.
Accanto alla preinstallazione del sistema operativo Solaris 2.6, che
avviene per la prima volta e viene proposto in una versione più
user-friendly (con Navigator, Java Virtual Machine e la possibilità di
trattare gli Url come file), si segnala il supporto dell'emulatore Insignia
SoftWindows 95 e dell'application server Ntrigue Windows Nt. Entro
l'estate, inoltre, è prevista l'aggiunta di una scheda di interfaccia pc
(che farà girare Windows 95 su un processore esterno Amd K6) e di un
document viewer, che consentirà di accedere ai documenti software di tipo
pc, senza uscire dall'ambiente Solaris.
Lo sforzo Sun si completa con programmi di assistenza proposti a prezzi
concorrenziali. Il piano SunClient Maintenance costa 276 dollari per
workstation all'anno, mentre il SunClient Central Maintenance, per 219
dollari annuali a server, consente di riunire varie unità per le
riparazioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here