Sui notebook da febbraio il nuovo Pentium M “Dothan”

Basato sulla tecnologia a 90 nm, il primo modello del chip a essere ospitato su un portatile sarà quello a 1,6 GHz. Intel intende favorire l’adozione del nuovo tipo di processore puntando sul prezzo contenuto

18 novembre 2003 Intel ha
deciso che sarà il 4 febbraio la data in cui debutterà la nuova generazione di
processori Pentium M conosciuta con il nome in codice
Dothan. La notizia arriva da alcuni costruttori taiwanesi che
stanno approntando la costruzione di notebook basati appunto sulla nuova Cpu,
che lo ricordiamo, sarà costruita con un processo a 90 nm.


Per velocizzare la transizione versoi nuovi chip, Intel ha pensato di
sovvertire la serie di rilasci che avrebbe dovuto iniziare dai modelli a 1,8 GHz
per poi proseguire con quelli da 1,7 GHz e quindi da 1,6 GHz. Si partirà invece
subito con la frequenza inferiore, cercando in questo modo di favorire le
vendite di notebook a prezzi più contenuti con a bordo il nuovo Dothan. In
questo senso, i costi dei nuovi processori dovrebbero essere 326 dollari (1,6
GHz), 455 dollari (1,7 GHz) e 637 dollari (1,8 GHz).


Secondo i costruttori taiwanesi, l'obiettivo di Intel sarebbe quello di
arrivare ad avere per la fine del 2004 circa il 70% della produzione di chip
mobile a tecnologia a 90 nm. Questo perché la resa attuale dei wafer da 12
pollici prodotti a 90 nm sembra essere addirittura superiore a quella consentita
dai wafer da 8 pollici prodotti dalla tecnologia a 13 nm.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here