StorageTek definisce la propria strategia Ilm

La società chiarisce la propria strategia Ilm, rilasciando alcune anticipazioni di prodotto.

15 dicembre 2003 StorageTek ha riferito la propria strategia Ilm, rilasciando alcune anticipazioni su prodotti pensati per supportare le aziende nella gestione dei dati, dalla creazione alla cancellazione. Negli ultimi sei mesi l'industria storage ha, infatti, lasciato il tema della virtualizzazione per seguire la tendenza crescente dell'Ilm. Hp, Emc, Ibm, Network Appliance e Adic si sono già tutte votate alla risoluzione delle problematiche connesse alla gestione dello storage. Ora anche StorageTek ha deciso di sviluppare soluzioni in questo ambito, anticipando le caratteristiche di alcuni prodotti in rilascio l'anno prossimo. Tra questi StreamLine Sl8500, una libreria a nastro che supporta vari tipi di media e di interfacce, una versione open di Virtual Storage Manager, la nuova edizione di un prodotto Hsm, e una tecnologia Worm in grado di lavorare su dischi e nastri. Tutti questi prodotti contano di risolvere quattro problematiche principali, che vanno dalla gestione delle complessità storage ai dispositivi primari, dal backup e recovery all'archiviazione. StorageTek ha tentato di stabilire la propria strategia Ilm dal 2002, fornendo una combinazione di servizi, prodotti e tecnologie basata sull'offerta di partner come Storability Software e FalconStor Software. Per le altre problematiche, la società conta di usare la propria tecnologia, come BladeStor, per ridurre i costi associati a copie multiple di dati archiviati su dispositivi costosi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here