Il nuovo stadio del Tottenham in rete con HPE

La società calcistica Tottenham Hotspur ha annunciato di aver scelto Hewlett Packard Enterprise come partner ufficiale di networking e Wireless Infrastructure Partner per il proprio nuovo stadio.

Dopo aver giocato per oltre un secolo nella storica struttura del White Hart Lane, il club londinese quest'anno scenderà in campo al Wembley Stadium.

Ma sta attualmente costruendo un nuovo stadio che dovrà essere inaugurato nel 2018, e che dovrà essere uno stadio tecnologicamente avanzato, capace di offrire una migliore esperienza giornaliera di eventi per tutti i visitatori.

La nuova sede all'avanguardia dovrà essere il più grande stadio di calcio a Londra, con una capacità di 61.559 spettatori e ospiterà anche altri importanti eventi sportivi e di intrattenimento come partite di football americano (NFL) e concerti.

Da quando è iniziata la pianificazione del nuovo stadio il Club allenato da Mauricio Pochettino si è impegnato a guidare l'innovazione ed a utilizzare la tecnologia moderna per migliorare l'esperienza in sede di ogni visitatore.

Di conseguenza, l'infrastruttura IT dello stadio viene incorporata fin dalle fasi iniziali della sua costruzione, per consentire la connettività in tutta l'area per i visitatori e la flessibilità per soddisfare le esigenze future.

Il Club sta installando le soluzioni di networking di Aruba, una società di Hewlett Packard Enterprise, con il supporto dell'organizzazione di servizi Pointnext di HPE, per soddisfare le sue esigenze tecnologiche attuali e future.

L'IT manager dei Tottenham Hotspur, Sanjeev Katwa, ha sottolineato come "La creazione di un'infrastruttura tecnologica per supportare un'esperienza di visitatori avanzata richiede soluzioni che siano in grado di soddisfare le crescenti richieste dei visitatori che arrivano al nostro nuovo stadio".

Per capire le funzionalità delle soluzioni di networking Aruba HPE a supporto della mobility in strutture aziendali di qualsiasi dimensione, grandi anche come stadi, abbiamo realizzato un white paper, che si può scaricare cliccando qui:

leggi il white paper

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here