St Microelectronics vede rosa

La società di Pistorio si sta preparando al boom del mercato dei chip per il prossimo anno (previsto un +18%).

24 ottobre 2003

St Microelectronics vede rosa per il prossimo anno. Lo fa sia sulla base dei risultati ottenuti, sia contando sui propri piani di sviluppo.


Tanto che la società detta una cifra: 18% di crescita del mercato dei semiconduttori per il 2004.


Si tratterà di una vera e propria "pervasività del silicio" per la quale St si sta preparando con un riassestamento della propria capacità produttiva, complice anche un nuovo processo industriale ottimizzato.


Le attività di sviluppo per il prossimo anno, infatti, prevedono la conversione del 60% dei propri impianti dalla produzione di wafer a 6 pollici a quella a geometria più densa da 8 pollici.


Fra gli impianti deputati alla chiusura a scopo riconversione, ce ne dovrebbe essere anche uno di quelli italiani (ritenuto fra i più vecchi).


L'intero processo mondiale di adeguamento dei plant dovrebbe costare alla società 350 milioni di dollari.


Sul fronte dei risultati, la società di Pistorio ha ottenuto un incremento nelle entrate complessive, frutto più di una domanda naturale del mercato che di un'ottimizzata leva sui prezzi, sui quali, evidentemente, in futuro si conta di intervenire.


Nel trimestre, la società ha dovuto sopportare quasi 193 milioni di dollari di costi di ristrutturazione, che hanno inciso sulla perdita di periodo, di 49 milioni di dollari. Le vendite sono cresciute del 9,6%, raggiungendo la soglia di 1,8 miliardi di dollari.


Per l'ultimo trimestre dell'anno St si aspetta un miglioramento fra il 7 e il 13%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here