Sprechi da un miliardo di dollari sui server di fascia alta

Tra il 1998 e il 2000 le aziende hanno sprecato un miliardo di dollari per l’acquisto di server applicativi Java con capacità nettamente superiori a quelle richieste per la maggior parte dei siti Web.

Tra il 1998 e il 2000 le aziende hanno sprecato un miliardo di dollari per l'acquisto di server applicativi Java con capacità nettamente superiori a quelle richieste per la maggior parte dei siti Web. Lo sconcertante dato emerge da un'indagine Gartner, secondo la quale se questa tendenza proseguirà al primo miliardo si aggiungeranno altri 2 miliardi di dollari in sprechi per il triennio dal 2001 al 2003. La confusione sull'adeguata tipologia di software necessaria per controllare le applicazioni Web, ha portato molte aziende a trascurare macchine di capacità inferiore ma comunque in grado di erogare le stesse funzionalità a costi dieci volte meno onerosi rispetto ai prodotti di fascia più elevata, scrivono gli analisti Gartner. Negli ultimi tre anni, i modelli di server più economici sono sultati più che sufficienti per l'80% dei progetti implementati nelle aziende di medie dimensioni, ma nel 60% delle installazioni totali sono stati usati server di fascia e costo più alti.
Nella quasi totalità delle applicazioni Web, i siti non sono altro che un veicolo delle informazioni rivolti alla clientela finale e sono gestiti in maniera ottimale da server non troppo potenti, ma in grado di supportare le cosiddette “servlets” e le Java Server Pages, le due tecnologie più adatte nel caso del content delivery. Esempi di tali applicazioni includono i casi di Endhydra, un prodotto open source o di iPlanet Web Server di Sun Microsystems/Aol Time Warner, o ancora di WebLogic Express di Bea Systems e WebSphere di Ibm. I server applicativi di fascia alta sono rivolti ad attività con grandi volumi di transazioni elaborate e con funzionalità specifiche come il load balancing o la fault tolerance. In genere queste macchine trovano una migliore collocazione nel back end e nel calcolo transazionale, dove il supporto di software più costosi compatibili con Enterprise JavaBean è indispensabile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here