La spesa It mondiale prevista per il 2019 è, in totale, di 3.790 miliardi di dollari. Con un incremento dell'1,1% rispetto al 2018, secondo le ultime previsioni della società di ricerca e consulenza Gartner. Previsioni che sono state riviste al ribasso.

John-David Lovelock, research vice president di Gartner, sottolinea che le turbolenze valutarie alimentate dal rafforzamento del dollaro USA hanno indotto la società di analisi a rivedere al ribasso le sue previsioni sulle spese It per il 2019. Rispetto alle previsioni comunicate nel trimestre precedente.

Per il resto del 2019 Lovelock si aspetta che il dollaro USA si rafforzi. Pur persistendo un'enorme volatilità a causa degli incerti scenari economici e politici e delle guerre commerciali.

Nel 2019, secondo Gartner, i product manager tecnologici dovranno diventare più strategici sul mix del loro portafoglio. Bilanciando i prodotti e servizi che segneranno una crescita nel 2019 con quei mercati che tenderanno verso il basso. I product manager di successo nel 2020 saranno quelli che avranno avuto una visione a lungo termine, sottolinea Lovelock.

Spesa It: data center in calo

Il segmento dei sistemi di data center subirà il maggior calo nel 2019, con una diminuzione del 2,8%. Ciò è dovuto principalmente agli average selling price (ASP) più bassi, previsti nel mercato dei server. Questi sono determinati dalle rettifiche nel modello dei costi previsti dei componenti.

Spesa IT GartnerLo shift della spesa It aziendale dalle offerte tradizionali (non cloud) alle nuove alternative basate su cloud continua a stimolare la crescita nel mercato del software enterprise. Nel 2019, Gartner prevede che il mercato raggiungerà 427 miliardi di dollari, in crescita del 7,1% rispetto ai 399 miliardi di dollari del 2018. Il più grande shift nel cloud si è finora verificato nel software applicativo.

Tuttavia, Gartner prevede una crescita maggiore nel segmento del software di infrastruttura nel breve termine. In particolare nei segmenti di integration platform as a service (iPaaS) e application platform as a service (aPaaS).

Le scelte che i Cio fanno sugli investimenti tecnologici sono essenziali per il successo del business digitale, sottolinea ancora Lovelock. Le tecnologie emergenti dirompenti, come l'intelligenza artificiale, ridisegneranno i modelli di business così come gli aspetti  economici delle imprese pubbliche e private.

L'intelligenza artificiale sta avendo un forte impatto sulla spesa It, anche se il suo ruolo è spesso frainteso, ha affermato Lovelock. L'intelligenza artificiale, prosegue l’analista, non è un prodotto, ma in realtà un set di tecniche o una disciplina di ingegneria informatica. In quanto tale, l'intelligenza artificiale viene incorporata in molti prodotti e servizi esistenti. Oltre ad essere centrale per i nuovi sforzi di sviluppo in ogni settore industriale.

In base alle previsioni di Gartner sul business value per l’intelligenza artificiale, le organizzazioni riceveranno 1.900 miliardi di dollari di benefici dall'uso dell’intelligenza artificiale solo quest'anno.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Gartner, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome