Specialisti nelle catene alberghiere

Rendere sempre più attraenti i servizi negli hotel. Dopo l’11 settembre 2001 anche i grandi gruppi alberghieri hanno accusato il colpo di una clientela non più propensa a viaggiare come prima. Per alcuni, però, un aiuto è arrivato proprio dalle dotazio …

Rendere sempre più attraenti i servizi negli hotel. Dopo l'11 settembre 2001 anche i grandi gruppi alberghieri hanno accusato il colpo di una clientela non più propensa a viaggiare come prima. Per alcuni, però, un aiuto è arrivato proprio dalle dotazioni It, ancora più attente a privacy, sicurezza e gestione dei dati.
A spiegarcelo è Filippo Barbetta, responsabile commerciale di Gp Dati, società specializzata nello sviluppo di soluzioni per le imprese del settore turistico-alberghiero. Nata nel '79 da una costola del Gruppo Gp Pellegrini, la software house di Mestre (Ve) sviluppa su database Oracle e propone (senza vincoli) l'hardware di Ibm, con la quale sviluppa software per questa utenza. «Il nostro target (per l'80% gruppi e catene a 4 stelle e per il rimanente a 5 stelle, specie nelle città d'arte) - spiega Barbetta - comprende sia strutture leisure che business. Già attente a sistemi di Business intelligence, quest'ultime ricercano nuove opportunità per crescere. Inoltre, rispetto alla singola struttura (dove il referente è il direttore d'albergo), nelle catene, solitamente, si parla con la proprietà, interessata a far dialogare fra loro le diverse strutture. E qui le implementazioni guardano meno al portafoglio. Di rimando, però, l'assistenza deve essere continua e gestita sia direttamente, sia (come avviene per noi sulle Isole, in Croazia e a Malta) tramite partner ad hoc».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here