Sony e Sanyo spostano la produzione in Cina

La decisione è stata presa da entrambi i produttori nipponici per rispondere al crescente bisogno di ridurre i costi di produzione e manodopera

La produzione di Sony e Sanyo ha un minimo comun denominatore, la Cina. In nome della riduzione dei costi entrambe i
produttori hanno infatti annunciato l'intenzione di spostare la produzione dei
propri Notebook Vaio l'uno, e delle proprie videocamere digitali l'altro sul
suolo cinese.
Per Sony questo avverrà già a partire dal
prossimo mese di dicembre, quando la società sposterà la produzione dei propri
pc presso lo stabilimento di Wuxi, già impegnato nella produzione di
batterie. Una decisione questa presa anche in virtù di quei 22,1 miliardi di
yen, circa 180 milioni di dollari, di perdite operative registrate dal vendor
nel trimestre conclusosi lo scorso 30
settembre.
L'intensificarsi della competizione con gli altri produttori
giapponesi ha invece convinto Sanyo della necessità di aprire una delle proprie
basi in Cina. Se la guerra deve combattersi in termini di prezzo, diventa
infatti gioco forza spostare la propria produzione in un Paese dove la
manodopera costa di meno.


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here