Soluzioni San all’orizzonte di Alias

Capacità in aumento e prezzi in discesa creano opportunità per lo storage nelle Pmi Soluzioni semplici dove, comunque, è importante avere le giuste competenze

Giugno 2009

L’area Storage, in ambito di soluzioni Nas per il backup di rete, è tra le più importanti per Alias, distributore specializzato in internetworking e security, come ci spiega Stefano Cucit, responsabile business development del distributore di Udine: «Nel nostro listino hardware ci sono Netgear e Buffalo, per il target Pmi, e Tandberg in area back up. Abbiamo poi Retrospect di Emc per ambienti Windows e Mac, oltre al software leader di mercato di Symantec, Backup Exec, e l’offerta di Sonicwall, brand specializzato in sicurezza informatica ma con una famiglia di appliances per il backup di rete e remoto».

Il mercato delle soluzioni storage è in crescita, come testimonia l’interesse dimostrato dai rivenditori nei due incontri che il distributore ha tenuto a marzo su Milano e Padova. «Aumenta, infatti, l’esigenza di sicurezza, di storage di rete e di capacità - riprende Cucit -. I costi delle soluzioni Nas scendono, i dischi costano meno, la capacità è in continuo aumento e la tecnologia si è semplificata: ciò nel prossimo futuro consentirà a sempre più aziende l’accesso a queste soluzioni, facendone un’opportunità anche per le Pmi. Qualche esempio: una soluzione Nas di Buffalo da 1 Tera costa a listino 580 euro, mentre il 6 Tera, da poco disponibile, costa poco meno di 1.400 euro. Le soluzioni di Netgear hanno costi leggermente superiori, ma offrono per contro più alte prestazioni e affidabilità, maggiore velocità, accessibilità alle informazioni e la possibilità di cambiare i dischi a caldo».

In Alias, inoltre, si sta pensando a nuove soluzioni San, che verranno a breve aggiunte al listino, ampliandosi sull’offerta fibra. Per quanto riguarda i clienti finali, l’area della grafica è quella che Cucit identifica come la più assetata di capacità, ma pare che in genere i rivenditori vadano su tutte le Pmi ove ci sia bisogno di condivisione dati e storage.

«La maturità raggiunta a livello di installazione, configurazione e abbordabilità dei prezzi ne fanno davvero una grossa opportunità per tutti - dettaglia il manager -. Anche se in genere i grossi rivenditori già conoscono le soluzioni Nas, abbiamo un programma di attività di formazione tecnica dei partner, a seconda delle indicazioni che ci arrivano dal mercato e sempre con il coinvolgimento dei vendor, dove andiamo a spiegare le caratteristiche di prodotto e proponiamo soluzioni da portare ai clienti. Ciò oltre alle visite periodiche con formazione on site fatta dalla nostra rete commerciale sul territorio. Si tratta comunque di un tipo di proposta che non richiede un particolare know how, se non magari qualche attenzione in più per le soluzioni Tandberg Lto e per Symantec, a seconda dell’ambiente in cui va installato e del tipo di cliente. E proprio sulla scia dei feedback ricevuti nei quattro incontri tenuti a maggio su questi due brand, stiamo pensando di riproporre la cosa anche a Roma e in una città del Sud, con l’intento di reclutare nuovi rivenditori per Symantec e per l’offerta Tandberg, che si rinnova con sempre nuovi prodotti».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here