Software embedded sulle auto, Siemens vara la soluzione integrata

La nuova soluzione Integrated Software Engineering di Siemens per l’industria automobilistica risponde alle sfide dello sviluppo di prodotti associate all'esplosione del software embedded nelle auto moderne.

Integrando il software per la gestione del ciclo di vita delle applicazioni (ALM) con il software per la gestione del ciclo di vita dei prodotti (PLM), Siemens offrirà al settore automobilistico una soluzione per gestire i cicli di vita intrinsecamente diversi dei sistemi elettromeccanici e lo sviluppo del software utilizzato per il controllo di questi sistemi.

Le case automobilistiche possono così migliorare la funzionalità e la tracciabilità del loro software, aumentando la qualità complessiva del prodotto e riducendo i richiami causati dai software embedded.

L’annuncio è il primo di una serie che riguarda le Digital Enterprise Industry Solution sviluppate dalla business unit Siemens PLM Software.

Con auto sempre più sofisticate (dai sistemi anticollisione al parcheggio assistito, fino ai veicoli autonomi), continuerà ad aumentare la richiesta di software per il controllo di queste funzionalità, creando nuove sfide e problematiche per lo sviluppo dei prodotti.
Per Dave Lauzun, Vice President of Automotive & Transportation, Siemens PLM Software. “Integrando la tecnologia ALM e la sua capacità di gestire il processo di sviluppo di software embedded con la capacità del PLM di gestire sistemi fisici, Siemens offre alle case automobilistiche una soluzione per sviluppare in modo più veloce, efficiente e preciso i sistemi meccatronici affidabili di alta qualità che caratterizzeranno il futuro del trasporto".

Gestire lo sviluppo di software embedded in stretta correlazione con lo sviluppo di sistemi fisici è una sfida per le aziende dell’industria automobilistica.

Per natura, l’ingegneria di prodotto e l’ingegneria software seguono cicli di sviluppo intrinsecamente diversi. Lo sviluppo di software viene gestito separatamente e la convalida di interfacciamento con l’hardware avviene solo in momenti prestabiliti.

Nell’era delle auto intelligenti connesse, tuttavia, l’interazione fra software e sistemi fisici diventa sempre più complessa ed evidenzia l’inadeguatezza degli attuali processi, strumenti e metodi. Per fare innovazione serve quindi un Digital Twin, una copia digitale dei sistemi del veicolo che rappresenti fedelmente il comportamento fisico e digitale delle auto connesse all’IoT.

Con la soluzione Integrated Software Engineering di Siemens per l’industria automobilistica, lo sviluppo di software embedded trova finalmente la sua giusta collocazione nel ciclo di vita del prodotto. L’operazione punta essenzialmente a sostenere le case automobilistiche nella sfida posta dalla rapida evoluzione delle tecnologie, offrendo nuovi livelli di agilità nello sviluppo di prodotti per l’auto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here