Software Ag integra ActiveX nel middleware

Entire diventa EntireX, a sottolineare il profondo legame (strategico, prima ancora che architetturale) che lega ora Software Ag e Microsoft. Ricordiamo innanzitutto cos’è Entire. Si tratta infatti del "vecchio" middleware della casa t …

Entire diventa EntireX, a sottolineare il profondo legame (strategico,
prima ancora che architetturale) che lega ora Software Ag e Microsoft.
Ricordiamo innanzitutto cos'è Entire. Si tratta infatti del "vecchio"
middleware della casa tedesca (nato ben sette anni fa), ora rivisitato
dalla società in chiave ActiveX. I benefici a livello enterprise permetton
o
di estendere le applicazioni su mainframe, sistemi Unix e, ovviamente,
anche Windows.La disponibilità del middleware è, per il momento, per i
sistemi Os/390, mentre EntireX Dcom è disponibile per Sun Solaris e Digita
l
Alpha.
Con EntireX, la società fa entrare Dcom nella porta principale dei sistemi
enterprise, sfruttandone appieno le caratteristiche che fanno di questa
piattaforma basata sui componenti, a lavorare per ridurre i costi associati
alla generazione e nella distribuzione, integrazione e manutenzione degli
applicativi. Ciò significa che Dcom, ad esempio, permette comunicazioni
sincrone punto-a-punto basate sul solo protocollo Tcp/Ip, mentre, se
utilizzato assieme a EntireX, può realizzare anche comunicazioni asincrone
attraverso protocolli di diversa natura e connessioni multi-punto.
Anche EntireX Message Broker fa parte dell'offerta di Software Ag e, oltre
a supportare diversi sistemi di sicurezza (Racf, Acf2, Topsecret), permette
attraverso una particolare opzione, di archiviare un messaggio in modo
permanente, cosicché si possa assicurare la trasmissione anche in casi
particolari in cui il server non sia disponibile o la trsmissione sia
interrotta. Sia EntireX/Dcom, che EntireX Message Broker sono stati resi
disponibili assieme, ma possono anche essere acquisiti separatamente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here