Soap 1.2 e i problemi di proprietà intellettuale

Il consorzio W3c vorrebbe definire le specifiche entro tre mesi ma rimangono i problemi complessi legati ai diritti di utilizzo delle tecnologie.

4 novembre 2002. La revisione delle specifiche del Soap 1.2 (Simple Object Access Protocol), protocollo di standardizzazione basato su Xml per lo scambio dei dati su un ambiente distribuito, potrebbe essere conclusa entro tre mesi dal W3c (World Wide Web Consortium). Il condizionale è d'obbligo visto che devono essere risolte alcune diatribe sulla proprietà intellettuale dei brevetti appartenenti alle aziende che partecipano al consorzio.

Nel giugno 2001, in sede di sviluppo di Soap 1.2, erano state segnalate ben 393 modifiche, ora scese a 11. I problemi rimasti insoluti, riguardano esclusivamente la proprietà intellettuale delle tecnologie inserite all'interno delle specifiche. Alcune aziende, infatti, sono riluttanti nel rendere pubbliche le specifiche delle loro creazioni e, soprattutto, a rinunciare alle royalties. Il modello del Soap 1.2, infatti, è libero, tutte le tecnologie inserite, dunque, devono poter essere sviscerate e libere da vincoli.

Il problema riguarda, in particolare, due aziende, webMethods e Epicentric, quest'ultima recentemente acquisita da Vignette, che sostengono di aver brevettato alcune tecnologie che dovrebbero essere inserite all'interno di Soap 1.2. I responsabili del consorzio, peraltro, sostengono che, fino a quando i brevetti non vengono registrati, le tecnologie possono essere liberamente utilizzate. Ibm e Tibco, al contrario, hanno già dichiarato che, per quanto riguarda i protocolli Xml, non hanno visto alcuna violazione dei diritti di utilizzo delle specifiche, anche se Tibco sostiene che una violazione potrebbe essere sempre in agguato. Microsoft, invece, ha confermato il libero utilizzo delle specifiche che la riguardano al fine di definire il protocollo.

Un altro problema che aleggia sulla definizione conclusiva delle specifiche riguarda alcuni particolari della struttura. In particolare, si parla della mancanza di una sezione che spieghi la conformità delle specifiche. Sono state segnalate anche delle inadeguatezze a proposito delle tecniche di implementazione e dei termini tecnici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here