Le vendite globali di smartphone agli utenti finali sono diminuite del 2,7% nel primo trimestre del 2019: hanno totalizzato 373 milioni di unità. La stima proviene dall’ultima analisi della società di ricerca e consulenza Gartner.

Nonostante la sua assenza negli Stati Uniti, prosegue l’analisi di Gartner, Huawei ha mantenuto la seconda posizione come vendor di smartphone in tutto il mondo e ha continuato a ridurre il divario che la separa da Samsung.

Anshul Gupta, senior research director di Gartner, mette in evidenza che la domanda di smartphone premium è rimasta inferiore a quella degli smartphone di base, cosa che ha colpito marchi come Samsung e Apple, che hanno una posta in gioco significativa negli smartphone di fascia alta.

Inoltre, la domanda di utility smartphone (cioè dispositivi mobili incentrati sulla voce, entry-level e solitamente low-cost) è diminuita, con il rallentamento della velocità di aggiornamento dai feature phone agli smartphone, dato che i feature phone 4G offrono agli utenti grandi vantaggi a un costo inferiore.

Il rallentamento dell'innovazione negli smartphone di punta e l'aumento dei prezzi hanno continuato a estendere i cicli di sostituzione. I due Paesi che vendono il maggior numero di smartphone, vale a dire Stati Uniti e Cina, hanno registrato un calo delle vendite rispettivamente del 15,8% e del 3,2%, nel primo trimestre del 2019.

La classifica dei marchi di smartphone

Nel primo trimestre del 2019, Samsung ha mantenuto il primo posto nelle vendite mondiali di smartphone, raggiungendo una quota di mercato del 19,2%. Huawei ha ottenuto la crescita più alta anno su anno, tra i primi cinque marchi al mondo, con un incremento del 44,5% e con vendite di smartphone che hanno raggiunto un totale di 58,4 milioni di unità.

smartphoneLe vendite di smartphone Huawei sono cresciute in tutte le aree e il brand ha fatto particolarmente bene in due delle sue regioni più importanti, Europa e Grande Cina, dove le vendite sono cresciute rispettivamente del 69% e del 33%. Il continuo dominio di Huawei nella Grande Cina, dove ha raggiunto una quota di mercato del 29,5%, ha contribuito al fatto che l’azienda si assicurasse il secondo posto nella classifica mondiale degli smartphone nel primo trimestre del 2019.

Gupta commenta che l’indisponibilità delle app e dei servizi di Google sugli smartphone Huawei, se implementata, sconvolgerà il business internazionale degli smartphone dell’azienda cinese, business che rappresenta quasi la metà della sua attività mondiale nella telefonia. Non da meno, ciò porta apprensione tra gli acquirenti, limitando la crescita di Huawei nel breve termine.

I primi riflessi di questo impatto, li abbiamo visti nella recente ricerca di idealo sulle intenzioni di acquisto online degli smartphone cinesi.

Samsung, Apple e gli altri

Nonostante un calo delle vendite di smartphone dell'8,8% nel primo trimestre del 2019, prosegue l’analisi di Gartner, Samsung è rimasto il fornitore di smartphone numero uno al mondo. Il portafoglio di smartphone Galaxy S10 di punta di Samsung ha ricevuto una buona risposta: tuttavia, il suo impatto è stato limitato, dal momento che l’azienda ha iniziato a spedire gli S10 solo alla fine del primo trimestre. Samsung ha inoltre rafforzato le gamme di smartphone mid ed entry-level, con le serie A e J rinnovate e la nuova serie M, ma la concorrenza aggressiva dei produttori cinesi ha limitato il loro impatto, ha commentato Anshul Gupta.

Le vendite di iPhone di Apple sono state pari a 44,6 milioni di unità nel primo trimestre del 2019, in calo del 17,6% su base annua. Il taglio dei prezzi degli iPhone in diversi mercati ha contribuito a far salire la domanda, ma non è stato sufficiente a ripristinare la crescita nel primo trimestre, ha sottolineato Gupta. Secondo l’analista di Gartner, Apple sta affrontando cicli di sostituzione più lunghi, in quanto gli utenti fanno fatica a vedere sufficienti vantaggi in termini di valore per giustificare la sostituzione degli iPhone esistenti.

Vivo ha battuto Xiaomi nella corsa al 5° posto nel primo trimestre del 2019. Vivo ha venduto 27,4 milioni di smartphone nel trimestre, Xiaomi ne ha venduti 27,2 milioni.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Gartner, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome