Smart watch: arriva anche Qualcomm

Qualcomm Toq è stato presentato come “un secondo schermo per lo smartphone”, capace di colloquiare in modalità wireless con quest’ultimo.

Anche Qualcomm, oggi conosciutissima per la sua
attività nel mercato dei microprocessori basati su architettura ARM
(pensati in primis per smartphone e tablet), ha deciso di lanciarsi
nell'ancora embrionale mercato degli smartwatch. Contestualmente alla
presentazione del Galaxy Gear da parte di Samsung, Qualcomm ha tolto il
velo da Toq, il suo "orologio intelligente".
Alla
base del funzionamento del dispositivo c'è ancora una volta il sistema
operativo Android, nella versione 4.0.3. Qualcomm Toq è stato presentato
come "un secondo schermo per lo smartphone", capace di colloquiare in modalità wireless con quest'ultimo.
Lo
smartwatch monta un display Mirasol, tecnologia che funge da connubio
tra una migliore autonomia della batteria e la leggibilità propria di un
monitor LCD. Grazie alla funzionalità WiPower LE, il device è
capace di ricaricarsi in modalità wireless, senza bisogno di collegare
un alimentatore di tipo tradizionale alla presa elettrica.

L'orologio
intelligente di Qualcomm, anche a detta dei responsabilità della
società, sarà più una dimostrazione tecnologica piuttosto che un
prodotto spiccatamente commerciale. "Abbiamo programmato di produrne qualche decina di miglia, non centinaia di migliaia", ha dichiarato Rob Chandhok, manager di Qualcomm nel corso di un'intervista.

È
evidente, comunque, come Toq sia il compagno di uno smartphone Android.
Gran parte delle impostazioni dell'orologio, infatti, si regolano da
un'applicazione Android installata sul telefono associato col
dispositivo. Maggiori informazioni sul device sono disponibili a questo indirizzo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here