Smart Recovery – Recuperare dati da una scheda di memoria danneggiata

Il problema Recuperare dati cancellati erroneamente o danneggiati dalle schede di memoria La soluzione PC Inspector Smart Recovery: analizza a basso livello la scheda di memoria permettendo il recupero di dati ormai ritenuti persi

Dicembre 2006 Le schede di memoria (Secure Digital, Compact Flash,
Smart Media e via dicendo) hanno raggiunto una enorme diffusione grazie al successo
delle macchine fotografiche digitali.
Col tempo è notevolmente aumentata la loro capacità di immagazzinare
byte, in parallelo alla crescita della risoluzione (in Megapixel) delle macchine
fotografiche: ciò ha permesso di avere foto sempre più perfette
e ricche di particolari e colori, ma al contempo è aumentato anche il
rischio di “danneggiare” la scheda stessa.

Un'alta risoluzione, infatti, corrisponde ad un file di grandi dimensioni
(andiamo sull'ordine di qualche megabyte) che andrà scritto sulla
scheda di memoria dopo ogni scatto. L'operazione di scrittura è
un momento delicato e alcune volte non va a buon fine. I motivi possono essere
molteplici (un caso tipico è quello dovuto a batterie con una debole
carica residua), ma il risultato è che spesso ci si ritrova tra le mani
una scheda “danneggiata” che non può più essere utilizzata
se non viene nuovamente formattata. Un altro caso che spesso si verifica è
l'errata cancellazione di immagini prima di averle scaricate sul PC. Possiamo
recuperarle?

In questi casi può venire in aiuto un piccolo programma freeware studiato
appositamente per recuperare foto e filmati da schede di memoria danneggiate
o erroneamente cancellate.
PC Inspector Smart Recovery, questo il nome del software, analizza ogni tipo
di dispositivo riconosciuto dal sistema come unità fisica o logica (quindi,
volendo, anche chiavi USB o partizioni del disco rigido, oltre alle schede di
memoria) recuperando i file del formato immagine o video selezionato.
Il recupero è molto efficace e può essere effettuato usando due
modalità di ricerca: veloce o intensiva (quest'ultima è
più lenta, ma permette risultati migliori).

Prima di avviare il processo si deve selezionare, per i file da recupare, l'estensione
voluta, scegliendola tra le più diffuse (JPG, AVI e così via)
ma anche tra formati proprietari (per Nikon, Kodak, Minolta, eccetera). Le estensioni
riconosciute sono aggiornabili periodicamente, rendendo quindi Smart Recovery
uno strumento sempre attuale.

Carta
d'identità
Software: PC Inspector Smart Recov. v4.5
Categoria: Utility/Gest. disco
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
Spazio su
HD:
1,2 MB
S.O. Win 9x, NT, 2000, XP
Difficoltà d'uso: ***
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here