Sirmi fotografa le software house italiane

Un’indagine svolta dalla società di ricerca Sirmi per conto di Assintel descrive il profilo degli operatori italiani impegnati nella realizzazione e vendita di software e servizi. Si tratta di realtà presenti con percentuali maggiori nell

Un'indagine svolta dalla società di ricerca Sirmi per conto di
Assintel descrive
il profilo degli operatori italiani impegnati nella realizzazione e vendita
di
software e servizi. Si tratta di realtà presenti con percentuali maggiori
nell'area Nord-Ovest, dove si distinguono operatori che fanno solo sviluppo
di
software e servizi (41,3%); nel Nord-Est prevale l'azienda che offre
servizi Edp
(28,5%), mentre nell'area del Centro la maggioranza ha un'attività mista
tra le
due (25,8%). Questo mercato è rappresentato da aziende piccole, con fattur
ati
che stanno tra i 300 milioni e 1 miliardo (32,4% del panel), il 20,2% è in
vece
rappresentato da realtà tra 1 e 2 miliardi di fatturato. L'8,3% ha compete
nze
nell'ambiente Unix, il 36,4% in Nt, il 49,3% su Windows, il 18,7% su Novell,
e
ancora un buon 41,1% su Ms/Dos, indice di quanto sia ancora ampio il parco d
i
applicativi vecchi nel Paese. Tra i settori di specializzazione prevale
l'industria (42%), principalmente per aree contabili (53,6%) e gestionale
(35,7%).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here