Siram, il Cio punta sulla continuità dei servizi

Razionalizzata l’architettura It anche con la gestione da remoto.

Attiva dal 1912 nel settore dell'energia e del facility management, oggi Siram ha una struttura suddivisa in cinque business unit con sede a Milano, Mestre, Parma, Roma e Napoli. A queste si aggiungono tre ulteriori divisioni, che operano su tutto il territorio e altre sei controllate.

La società, per svolgere meglio la propria attività, ha deciso di modernizzare il sistema It, scegliendo come partner Easynet Global Services, fornitore internazionale di servizi gestiti per reti, hosting e telepresence.

Il progetto di modernizzazione è partito dall'informatizzazione dei processi, culminando nell'integrazione attuata più recentemente di strumenti per l'operatività aziendale nella piattaforma Erp Oracle. Un progetto complesso, che ha reso business critical la componente It.

Easynet ha messo a disposizione il suo know-how per lo sviluppo di un'infrastruttura dotata di caratteristiche quali sicurezza, funzionalità e prestazioni in grado di dare valore aggiunto sistema alla soluzione realizzata.

Il sistema, come ha spiegato, in una nota di Easynet, il Cio di Siram Bernardo Lo Monaco, è stato rinnovato all'insegna di elevati parametri tecnologici con l'obiettivo di fornire la continuità e l'affidabilità dei servizi con la garanzia di adeguati requisiti di sicurezza informatica.

Gli strumenti utilizzati permettono interessanti opportunità di condivisione delle informazioni, ma allo stesso tempo possono costituire un rischio di fuga e perdita dei dati. Questo perché Siram, su clienti e progetti particolarmente rilevanti, rende anche disponibile un presidio di risorse interne attivo 24 ore su 24, che deve costantemente usufruire di applicazioni residenti sulla rete aziendale. In alcuni ospedali Siram supporta, ad esempio, servizi estremamente critici come la sterilizzazione delle camere operatorie e l'asetticità degli ambienti, oltre a quelli per i quali è necessario garantire il controllo e un pronto intervento immediato.

Verificato il funzionamento durante una fase pilota, il progetto di razionalizzazione dell'architettura It è passato da un sistema che vedeva ogni singola realtà connessa in Vpn, attraverso reti di diversi fornitori, a un ambiente uniformato basato su un servizio di Vpn Ip Mpls con accesso a Internet centralizzato. Questo risulta protetto da una coppia di firewall dedicati, installati presso il data center di Milano del fornitore e opportunamente configurati in high availability.

La sede centrale di Siram è stata collegata tramite un link a 10 Mbit e un tunnel Ipsec Lan-to-Lan, creato fra il firewall dedicato e quello della sede centrale, come backup del collegamento Mpls. È stata inoltre replicata la piattaforma Proxy installata presso Siram con il fine di permettere una gestione consistente dell'accesso a Internet da parte dei presidi o dei partner.

A circa un anno dall'avvio del progetto, sono state collegate oltre 100 linee, numero destinato ad aumentare in ragione delle opportunità per Siram di estendere servizi a nuovi clienti.

Oggi il personale dell'impresa a presidio dei clienti è in grado di utilizzare sia strumenti di controllo dell'attività che tradizionali applicativi di collaborazione, come si fossero in sede.

Inoltre è possibile attivare i collegamenti con diverse tecnologie o effettuare un backup Isdn. La nuova architettura consentirà, infine, la configurazione Quality of Service per ottenere un'infrastruttura Volp Ready.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here