Sicurezza wireless a prova di vernici

Da una startup californiana una nuova vernice in grado di isolare le stanze e gli edifici.

E se la sicurezza fosse anche una questione di vernice?
Nessuna ironia,
solo una notizia pescata tra le agenzie americane e riferita a una startup della
Silicon Valley.
Si chiama Force Field Wireless e produce una
vernice che, stando alle sue dichiarazioni, dovrebbe ridurre in modo
significativo l'uscita dei segnali wireless da una stanza o da un edificio,
contribuendo - questo in fondo è l'obiettivo - ad aumentare la sicurezza delle
reti senza fili.
La vernice, che costa 69 dollari al gallone, pennello
escluso ovviamente, contiene alluminio e rame e una volta stesa sul muro
riflette i segnali nelle frequenze da 100 MHz a 5 GHz.
Secondo la
società produttrice, se la vernice - che è atossica e rispondente a tutti i
criteri ambientali -  ricopre i muri, i soffitti e il pavimento di una
stanza, finisce per riprodurre una gabbia di Faraday, vale a dire una stanza in
grado di non far filtrare segnali radio in ingresso o in uscita.
Oltre alla
vernice, la società ha messo a punto altri filtri speciali da utilizzare sulle
vetrate o su altre superfici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here