Sicurezza: Facebook Messenger introduce le conversazioni cifrate

È una sfida importante quella che si sta giocando sul fronte dei servizi di messaging.
Una partita nella quale il tema della sicurezza e della riservatezza dei messaggi che si vengono scambiati tra gli utenti gioca un ruolo determinante.

Una novità importante è quella che si sta preparando per Facebook Messenger: Facebook ha annunciato nella giornata di ieri di aver avviato una fase di test per consentire agli utenti di cifrare le conversazioni.

Le conversazioni sono segrete

Si tratta di un servizio sperimentale, denominato “secret conversations”, aperto a un numero limitato di utenti, che di fatto rende le conversazioni visibili solo al mittente e al destinatario. La disponibilità estesa del servizio inizierà nel corso dell’estate per arrivare a una sempre maggiore diffusione con il prossimo mese di settembre.
Non solo. Al fine di garantire un ulteriore livello di sicurezza anche nel caso in cui il dispositivo utilizzato venga smarrito o rubato, per le secret conversation Facebook Messenger prevede la possibilità di impostare un timer: scaduto il tempo la conversazione viene cancellata da tutti i dispositivi dei partecipanti alla conversazione.
Al momento il servizio di conversazioni cifrate è previsto solo per le piattaforme iOS e Android, mentre non vi sono informazioni su una possibile estensione anche a Messenger.com, alla chat di Facebook o ancora alla App desktop.
Va precisata che la funzione di cifratura non sarà abilitata di default: sarà l’utente ad abilitarla a sua discrezione, esattamente come ha scelto di fare Google con la sua Allo.
Questo per consentire agli utenti di continuare a utilizzare la messaggistica in modalità convenzionale, accedendo dunque alle conversazioni salvate da dispositivi multipli, utilizzando Gif e altri “rich content”, non disponibili in conversazione cifrata, e senza sperimentare alcun “impoverimento” della normale user experience.

Sviluppo su Signal Protocol, lo stesso di WhatsApp

Tecnicamente, la funzionalità “secret conversation” è stata sviluppata su Signal Protocol, sviluppato da Open Whisper Systems, una tecnologia free e open source già in uso anche sulla piattaforma WhatsApp.
L’attivazione è semplice: all’interno di una chat privata, l’utente abilitato vedrà l’opzione “Secret Conversation” e una volta selezionata, si troverà rediretto in un nuovo thread, cifrato end-to-end. Nella nuova finestra sarà possibile definire la scadenza dei messaggi, da un minimo di 5 secondi a un massimo di 6 ore.

Sul proprio blog Facebook ha reso disponibile anche un whitepaper nel quale il servizio viene spiegato nei suoi dettagli più tecnici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here