Si contrae il mercato dei router

Secondo l’analisi di Infonetics Research, il traffico di Internet e le telecomunicazioni internazionali sono diminuite del 4% lo scorso anno. Il fatturato globale dei fornitori di router, dunque, è sceso a 2,4 miliardi di dollari.

Le vendite su scala mondiale delle apparecchiature di instradamento che sostengono il traffico di Internet e le telecomunicazioni internazionali sono diminuite del 4% lo scorso anno e anche nel 2002 potrebbero registrare un ulteriore calo. Il declino del fatturato globale dei fornitori di router, sceso a 2,4 miliardi di dollari, è dovuto al rallentamento dell'economia, al crollo degli investimenti da parte dei gestori di telecomunicazioni e alla saturazione sul mercato della telefonia long distance, precisa l'istituto di ricerca Infonetics Research.
Lo scivolone del mercato è in netto contrasto con gli andamenti nel biennio '99-2000 di aziende come Cisco Systems, Juniper Networks e altri specialisti di router per il “core” della rete. In quel periodo, la crescita complessiva è stata del 252 percento. Lo scorso anno è stato di gran lunga più difficile, precisa l'analista di Infonetics, Kevin Mitchell. Nel solo secondo semestre il mercato dei router ha subito un calo del 22%. Non sono attesi miglioramenti in questo 2002. Al contrario, notizie come il fallimento di Global Crossing e McLeodUsa, porteranno a un ulteriore dose di ordini annullati da parte dei service provider. I loro bilanci di spesa si sono contratti del 20% nel 2001 e dovrebbero perdere un ulteriore 25% quest'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here