Sharp: un milione di Lcd entro febbraio

La multinazionale giapponese ha presentato la nuova gamma di display per pc, disponibile sul mercato italiano per settembre

Vendere un milione di Lcd. È questo l'obiettivo che Sharp si è prefissata di
raggiungere, a livello mondiale, nel settore dei monitor per pc entro la fine
dell'anno fiscale 2002, che è partito lo scorso marzo. Per raggiungere tale
risultato la società nipponica punta su una nuova gamma di prodotti disponibili
da settembre. Si tratta dei modelli Llt1511a e Llt1810a, rispettivamente a 15 e
18 pollici, dotati della tecnologia antiriflesso brevettata da Sharp e
denominata Black Tft. Questa è volta a limitare al massimo la luce riflessa
sommando algebricamente le frequenze di riflessione opposte generate sulla
superficie e sul fondo di un apposito strato posto sopra la pellicola protettiva
dello schermo a cristalli liquidi.


Con la nuova serie di monitor, la società giapponese mira a proporre prodotti
in grado di generare immagini luminose, che abbiano bassi consumi e alte
prestazioni. Il tutto accompagnato da una politica commerciale che punta su un
rapporto qualità/prezzo aggressivo. Le dimensioni ridotte dei pixel (0,297 x
0,297) e la combinazione tra luminosità (200 cd/mq) e contrasto (300:1)
caratterizzano l'Llt1501a, il modello di base della serie. Dedicata ai grafici
professionisti, come a coloro che necessitano di trascorrere molte ore davanti a
un monitor, la versione Llt a 18 pollici offre una risoluzione massima Sxga a 16
milioni di colori e una dimensione dei pixel di 0,2805 x 0,2805 mm. I prezzi
consigliati dalla casa madre variano dal milione e 400mila lire della versione
di base, al milione e 900mila della versione a 15 pollici, fino ai 4 milioni e
900mila lire, Iva inclusa, per la versione a 18 pollici.


Dai prodotti al bilancio. A livello corporate, il fatturato globale raggiunto
nell'anno fiscale 2000 è stato di 2.013 miliardi di yen, circa 37mila miliardi
di lire. Superiore di tre punti percentuali rispetto alle scorse previsioni di
mercato, la crescita rispetto al 1999 è stata dell'8,5%. Dal canto suo, la
filiale italiana, guidata da Aldo Meneghelli, ha rispettato il trend di crescita
che ha caratterizzato gli ultimi tre anni. Nell'anno fiscale appena conclusosi,
Sharp Italia ha infatti raggiunto i 243 miliardi di lire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here