Server Blade: secondo Gartner, meglio aspettare.

Questi sistemi ridotti e ottimizzati stanno riscontrando un crescente interesse, ma sono per ora basati su standard proprietari e incompatibili tra loro.

I Server Blade, ovvero server di dimensioni fisiche ridotte e contenuti su una scheda, stanno conquistando il mercato: secondo uno studio della divisione Dataquest di Gartner, dagli 84.810 esemplari che si stima verranno venduti nel 2002 si dovrebbe passare a più di un milione entro il 2006. In questo mercato hanno già fatto ingresso aziende come Hewlett-Packard, FiberCycle e Rlx Technologies: in gennaio, Hp ha presentato un prodotto basato su Linux che supporta lo standard Nebs (Network Equipment Building Standard).
Al momento, tuttavia, queste aziende usano standard proprietari e incompatibili con quegli degli altri produttori: è questa la ragione per una crescita del mercato ancora ridotta rispetto alle potenzialità.

Il report di Gartner Dataquest suggerisce ai potenziali utenti un atteggiamento di cautela: occorre aspettare fino a quando i produttori non abbiano individuato le migiori modalità di configurazione e di utilizzo dei blade server. Al momento il prodotto non è ancora tanto maturo da giustificare investimenti impegnativi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here