Senza automazione la virtualizzazione delude

Saltano i risparmi promessi. Risulta da un’indagine di Ca Technologies su 460 responsabili It.

L'automazione è necessaria per facilitare le pratiche gestionali nelle diverse tipologie di ambienti informatici, fisici, virtualizzati e cloud.

Risulta da un'indagine che Ubm Techweb ha realizzato per Ca Technologies sentendo 460 responsabili It di aziende di medie e grandi dimensioni, e che ha rivelato che oltre il 60% del campione è deluso dai risparmi sui costi realizzati con la virtualizzazione.

Gli intervistati sembrano convinti del ruolo cruciale svolto dall'automazione per ottenere proventi finanziari dalla virtualizzazione e dal cloud.

Quasi tutti i soggetti intervistati (il 95%) avevano implementato, avviato una sperimentazione pilota o avevano in progetto di avviare la virtualizzazione in azienda.

La maggioranza ha citato la riduzione costi (85%) e il maggior sfruttamento dei server (84%) come principali motivi alla base della decisione di virtualizzare.

Addirittura costi in più
Il 63% degli intervistati ha però evidenziato di non aver effettivamente realizzato tutti i risparmi auspicati, mentre il 5% appare convinto che le complessità della virtualizzazione abbiano addirittura aggiunto nuovi costi.

L'indagine ha evidenziato una relazione diretta fra la riduzione dei costi e l'automazione dei servizi It negli ambienti virtualizzati: il 44% di chi ha automatizzato il grosso dei processi di provisioning dei server ha ridotto notevolmente i costi a seguito della virtualizzazione.

Invece il 48% degli intervistati che hanno rilevato la presenza di nuovi costi causati dalle complessità della virtualizzazione ha anche affermato di utilizzare prevalentemente processi manuali per il provisioning dei server.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here