Security Dynamics si appoggia a Uniautomation

Uniautomation, società che da vent’anni si occupa di telecomunicazioni e trasmissioni dati, ha siglato un accordo come Var per i prodotti di Security Dynamics, un’azienda statunitense specializzata in sistemi di sicurezza per le connessioni remo …

Uniautomation, società che da vent'anni si occupa di telecomunicazioni e
trasmissioni dati, ha siglato un accordo come Var per i prodotti di
Security Dynamics, un'azienda statunitense specializzata in sistemi di
sicurezza per le connessioni remote.
Frutto di questa intesa sarà la distribuzione di SecurId, un sistema che
,
per incrementare il livello di protezione dagli accessi indesiderati,
implementa un doppio fattore di autenticazione. A tale scopo, un codice
dinamico indipendente viene integrato alla tradizionale password statica,
così da generare password diverse per ogni sessione, le cosiddette one tim
e
password.
Il codice d'accesso è quindi composto da due parti distinte: la prima, una
password statica, è un numero composto da quattro cifre noto solo
all'utente; la seconda, invece, è un numero costituito da sei cifre, e
rappresenta la porzione dinamica, generata da un token in possesso
dell'utente. Questo dispositivo, distribuito in due formati diversi, come
portachiavi oppure come tessera, è in grado di generare un nuovo codice
numerico composto da sei cifre ogni sessanta secondi.
All'utente remoto, dopo il login iniziale, viene richiesto il codice
composito che, se lecito, viene convalidato da Ace/Server, un software
posto in rete. Quest'ultimo, sviluppato per piattaforme Windows Nt, Sun
Solaris, Hp-Ux e Ibm Aix, è in grado di riconoscere il codice generato
dall'algoritmo presente sul token. Le funzionalità di Ace/Server, tuttavia
,
non si limitano solamente a questa funzione: è possibile infatti
amministrare i Pin (Personal Identification Number) attraverso le funzioni
di audit, monitorare tutte le attività di accesso e, infine, ottenere
report riguardanti tutti gli eventuali problemi, quali gli eventi legati
alla sicurezza o i tentativi di connessione non autorizzata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here