Se l’agenda del Cio si infittisce di cloud serve un quick win

Emc si dice pronta a far cogliere agli Ict manager le opportunità della virtualizzazione allargata.

Durante quest'anno i Cio devono ripensare l'It per supportare la crescita e dovranno farlo con un budget sostanzialmente stagnante, mediamente in crescita di appena l'1% rispetto al 2010.

Le evidenze emerse da un sondaggio Gartner di fine anno indicano l'urgenza e l'importanza di adottare nuove infrastrutture e tecnologie, come servizi basati sul cloud e virtualizzazione, a sostegno della produttività aziendale.

Proprio queste due voci sono in testa all'agenda delle cose da fare per il 2011. Attualmente solo il 3% dei manager Ict riporta l'utilizzo di servizi cloud o SaaS-based all'interno dell'azienda di appartenenza, ma gli esperti sostengono che questa percentuale crescerà nei prossimi quattro anni fino a raggiungere il 43%.

Occhi puntati anche sulle tecnologie mobili, che i direttori It riportano come terza priorità del 2011.

Quello del mobile è tra l'altro un mercato in forte espansione non solo per l'hardware ma anche per il software.
Si stima che nel 2011 verranno scaricate 17,7 miliardi di applicazioni mobile, pari ad un incremento del 117% rispetto al 2010.
Ciò porterà nel tempo a una maggiore attenzione nei riguardi della sicurezza di questi dispositivi e delle applicazioni che vengono installate, anche se la parola sicurezza non capeggia ancora nella top ten delle priorità dei Cio in questo 2011 ma verrà più attentamente considerata negli anni successivi, in quanto il livello di rischio legato agli attacchi perpetrabili è percepito ancora in modo minore rispetto ad altre piattaforme (desktop e server in primis).

Altre priorità degli Ict manager per quest'anno riguarderanno il Business intelligence e il potenziamento dell'infrastruttura di rete (voce e dati). Il Web 2.0 appare invece in fondo, al decimo posto, nell'elenco stilato da Gartner.

Per Sergio Visci, senior solution principal cloud and data center solutions di Emc Consulting, la sua società di conferma «player strategico per i Cio, essendo all'avanguardia sia nella proposizione di soluzioni tecnologiche cloud sia nella definizione di programmi di trasformazione verso il cloud che possano generare benefici di breve-medio termine. Tali quick win consentono di autofinanziare quelle iniziative strategiche, legate all'innovazione ed alla creazione di valore facendo leva sulle soluzioni cloud, che permettano ai Cio di superare gli ostacoli di budget ridotti pur consentendo all'It di diventare un asset strategico per il business dell'azienda».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here