Se AS/400 non parla correttamente il TCP/IP

D Abbiamo un AS/400, cui accediamo con i terminali “stupidi” Ibm o attraverso Client Access dai pc (tramite la scheda di rete dell’AS/400 collegata a un hub). Allo stato attuale, i Client Access dialogano con l’AS/400 tramite protocollo NS Router (funz …

D Abbiamo un AS/400, cui
accediamo con i terminali "stupidi" Ibm o attraverso Client Access dai pc
(tramite la scheda di rete dell'AS/400 collegata a un hub). Allo stato attuale,
i Client Access dialogano con l'AS/400 tramite protocollo NS Router (funziona,
ma è lento) e non siamo riusciti a configurare il collegamento tramite TCP/IP.
L'AS/400 ha un indirizzo IP (se faccio un Ping da uno dei pc con il Client
Access mi arriva correttamente la risposta dall'AS/400), ma se faccio un telnet
per esempio non risponde. È come se i servizi TCP/IP sull'AS/400 fossero
inibiti.
Pierpaolo Di Raimondo - Conad Sicilia

R Oltre al protocollo TCP/IP devono essere attivati i vari "serventi" che
consentono poi di usare le funzioni dell'AS/400. In particolare il servente
"Telnet" é quello che consente l'emulazione 5250 via Client Access/400.
Per
verificare in modo abbastanza veloce se questo servizio é stato attivato é
sufficiente dal DOS di un client Windows (32 bit) digitare il comando "telnet
xx.xx.xx.xx " dove xx.xx.xx.xx é l'indirizzo IP dell'AS/400.
Se nella
finestra della sessione Telnet appare la videata di login dell'AS/400 (che però
non sarà utilizzabile) significa che il servente é attivo e, se si configura
correttamente una sessione 5250 sul pc dotato di Client Acces, sarà possibile
usarlo correttamente.
Se quanto sopra non si verifica é necessario attivare i
vari "serventi" (alias di "daemon" in ambiente AS/400 con interfaccia in lingua
italiana) mediante il comando "STRTCP ". Una volta davanti al pannello di questo
comando, verificare che nelle due opzioni previste "STRSVR" e "STRIFC" ci sia il
parametro "*YES". Premendo invio si attiveranno i vari servizi necessari per
usare l'AS/400 come server TCP/IP.
Ivano Carrara

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here