Sap on demand?

L’anno prossimo potrebbe arrivare “a richiesta” anche il Crm tedesco.

Sap potrebbe adottare il modello di fruizione delle proprie applicazioni on demand durante il prossimo anno. Ma vorrebbe farlo in una maniera che la differenzi rispetto a Salesforce e gli altri fornitori di applicazioni di Crm.


La notizia è rimbalzata da un summit con gli analisti tenuto dalla casa tedesca recentemente a Las Vegas.


Il responsabile della tecnologia di Sap, Shai Agassi, ha detto che la società lo farà quando sarà pronta una soluzione destinata a essere integrata e a scalare con facilità. Si intuisce, pertanto, che, all'insegna della semplicità di implementazione, il bacino di destinazione sarà quello delle piccole e medie imprese.


Le stesse Pmi che il ceo di Sap, Henning Kagermann, all'inizio dell'anno, aveva delineato come target da raggiungere nel caso di un impegno sull'on demand, considerati i successi avuti in merito da Salesforce e NetSuite.


Secondo gli analisti presenti all'incontro, una versione on demand del Crm di Sap molto probabilmente sarà coeva a quella che rilascerà il suo partner storico, Microsoft.


In aggiunta, un'attività andrà fatta anche nella direzione dei partner che implementano e personalizzano le applicazioni enterprise di Sap, rendendo loro più facile la contestualizzazione con la piattaforma NetWeaver. Per loro è in previsione un sistema di supporto allo sviluppo e di test, mySap Sandbox, che potrà essere utilizzato per creare applicazioni composite, che attingono dati da fonti differenti per risolvere specifiche problematiche di business.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here