Lo shadow IT nella sanità si fa con Snapchat

In Gran Bretagna ha fatto un certo scalpore un report realizzato da DeepMind, azienda che fa parte della galassia di Google e che è specializzata nelle applicazioni pratiche delle tecnologie di intelligenza artificiale, che ha fatto il nome di Snapchat. Il report è incentrato sull’utilizzo delle tecnologie digitali da parte del NHS, il servizio britannico di sanità pubblica.

Uno dei punti più “d’effetto” del report è infatti l’aver chiamato in causa Snapchat, l’app per il messaging più usata dagli adolescenti.

Secondo quanto hanno rilevato i curatori del report, infatti, Snapchat viene usato dai medici della sanità pubblica inglese per condividere immagini diagnostiche, in mancanza evidentemente di un sistema che sia altrettanto semplice ed efficace.

Il report segnala anche che molti medici usano la fotocamera del loro smartphone per convertire le informazioni cliniche, quasi sempre cartacee, in un formato digitale più comodo.

Va peraltro sottolineato che la citazione di Snapchat è solo un esempio, due righe in un report molto più esteso e che comprende molti altri aspetti, non certo tutti negativi per il NHS. È però un esempio interessante - perché estendibile anche ad altri sistemi di sanità pubblica - di come la shadow IT prenda comunque piede laddove l’evoluzione tecnologia delle organizzazioni non è allineata con quella generale.

laboratorio startupIl report di DeepMind commenta infatti che “è difficile criticare” colore che fanno uso di sistemi alternativi come Snapchat “dato che questo rende possibile il loro lavoro”. Anche se “è chiaramente un modo di operare insicuro, rischioso e non controllabile che non può continuare”.

Viene facilmente la tentazione di ironizzare sul servizio pubblico inglese e un po’ lo fa anche il report stesso quando indica che il NHS “nel 2017 detiene ancora il discutibile titolo di maggior acquirente al mondo di fax”.

Ma il caso-Snapchat inglese diventa generalizzabile per qualsiasi organizzazione pubblica o azienda quando si spiega che “guardando la differenza che la tecnologia fa nelle proprie vite, i medici stanno già realizzando le loro soluzioni tecniche”. In autonomia, con la shadow IT.

E il problema del NHS è estendibile a moltissime aziende. Il report spiega infatti che la difficoltà nel modernizzare efficacemente le procedure di gestione delle informazioni è anche legata al fatto che “le soluzioni digitali sono state posizionate sopra centinaia di diversi sistemi IT che stanno invecchiando”. Snapchat avrà fatto scalpore come caso particolare, ma questo è un diffusissimo problema di gestione della digital transformation.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here