Rsa ricomincia da Shannon

Un nuovo operation office in Irlanda e un management rinnovato per la casa di Bedford.

Rsa Data security ha appena annunciato l'apertura di una nuova location europea a Shannon, in Irlanda. Questo operation sarà utilizzato per gestire la parte finale delle operazioni in Europa, e fungerà da braccio operativo della corporate. Shannon, lo ricordiamo, è, come altre località irlandesi, un punto di interesse per le aziende straniere, soprattutto quelle tecnologiche, a causa delle notevoli agevolazioni fiscali. Allo stato attuale l'ufficio Rsa ospiterà ventcinque addetti, tra tecnici ed altre figure operative.
Tim Pickard, Strategic Marketing Director di Rsa, ha illustrato le strategie di rsa in ordine alla garanzia di sicurezza nelle transazioni "wired and wirless". Allo stato attuale, ha affermato Pickard, analisti come Gartner vedono Rsa tra i Leader di mercato delle Pki. Partendo da questo presupposto si ritiene che gli investimenti effettuati in Europa porteranno un contributo importante nello sviluppo di questo business. Dal punto di vista tecnologico Pickard ha rammentato l'impegno di Rsa nel garantire la sicurezza delle transazioni Wap, con l'introduzione di un'infrastruttura basata su Bsafe e Nokia Wap Gateway, mentre, sempre nel wireless, è già possibile implementare una soluzione di ricezione di codici Token one time (quelli di SecurID per intenderci) via Sms.
Per quanto riguarda il nostro paese, Miles Rippon, SEEMEA Regional Director, ha introdotto il programma SecurWorld, destinato al canale, che prevede una ramificazione delle unità operative, delle vendite e dei servizi correlati. Nel nostro paese Rsa prevede un incremento del 100% del business rispetto allo stesso periodo del 2000. Alla guida della filiale italiana è stato appena nominato Paolo Caloisi, 36 anni con un passato in Cisco Systems e con una formazione tecnica, attuata anche nel settore assicurativo e bancario.
Allo stato attuale la situazione italiana di Rsa vede una contrapposizione tra la stabilità e la potenza tecnologica del brand (che ha al suo servizio alcuni tra i crittologi migliori del mondo) e una non chiara situazione direzionale. Dal momento dell' apertura (circa un anno fa) della filiale italiana, infatti, il management tecnico/operativo di Rsa Italia è cambiato più volte, così come il Channel Management sud europeo, il cui responsabile è stato recentemente nominato country manager per la spagna. Si ritiene che, in questo momento, il vero valore aggiunto della penetrazione in Itala di questo brand sia dovuto alle forti partnership sia nel settore della distribuzione sia in quello dell'integrazione di prodotto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here