Roxio sceglie Turnover per vendere ai retailer

L’azienda americana vuole entrare nel canale delle catene It per la vendita dei suoi prodotti digitali

“Il canale delle catene di informatica in Italia è molto particolare
rispetto al resto d'Europa. Lì ci sono pochi gruppi di acquisto, piuttosto
forti, direttamente a contatto con i produttori
- spiega Andrea Romano,
direttore marketing e commerciale di Turnover - mentre nel nostro Paese la
struttura delle catene è ancora in forte crescita, non è ben consolidata e
organizzata e necessita di partner che possano fare da anello di congiunzione
con i vendor”
. E allora Turnover, distributore partenopeo, è stato scelto
da Roxio per diventare il partner di riferimento sul mercato retail. La società
diventa in pratica la rappresentante di Roxio in Italia con il compito di
promuovere i prodotti dell'azienda americana presso il retail attraverso due
agenti, uno su Milano e uno su Roma.


I prodotti in questione sono i software per la masterizzazione Easy Cd
Creator per Windows e Toast per Macintosh, il software per la protezione dei
dati Go Back, il software per l'authoring dvd Videopack e a breve il prodotto
Video Wave di Mgi (società canadese da poco acquisita da Roxio). “Ci
occuperemo
- specifica Romano - in particolare di tutto ciò che
riguarda la logistica e gli aspetti finanziari, mentre Roxio agisce direttamente
per ciò che concerne il marketing e le promozioni, soprattutto per quella fascia
di retailer che costituisce, al momento, il punto di riferimento più importante.
Il nostro approccio su questo canale, infatti, sarà piuttosto graduale. A oggi
ci sono alcune catene privilegiate nel rapporto con Roxio e Turnover: Mondadori
Informatica, Tecnodiffusione/Vobis, Cdc e Multimedia Planet”
.


Ma come non temere un concorrente come Tecnodiffusione, che gestisce
Strabilia, Microlink e Vobis sebbene non abbia un accordo di distribuzione
diretto con Roxio? “Non ci preoccupa di essere scavalcati da
Tecnodiffusione
- precisa Romano - in quanto un brand piccolo come
Roxio ha la necessità di centralizzare alcune funzioni, per aiutare i retailer a
lavorare in maniera più facile, con maggiori economie di scala. Noi siamo stati
scelti per portare avanti questo compito e Roxio non ha la necessità di cercare
un rapporto diretto con realtà come Tecnodiffusione”
. In Italia la società
statunitense è distribuita anche da Cdc e Koch Media. Tra un anno circa è
plausibile che Roxio decida di aprire un vero e proprio ufficio in Italia e
forse, dunque, l'intera strategia commerciale verrà ulteriormente
razionalizzata. Quanto a Turnover, retailer a parte, si rivolge a dealer
indipendenti attraverso responsabili commerciali suddivisi per aree geografiche,
a copertura di tutto il territorio, ad eccezione del Nord Est per il quale sta
cercando agenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here