Pronta per l’Europa la risonanza magnetica a 7 Tesla di Siemens

Il primo scanner per la risonanza magnetica ad alta precisione da 7 Tesla per uso clinico è stato autorizzato in Europa. Si tratta del modello Magnetom Terra realizzato da Siemens in Gran Bretagna, a Oxford. Ottenuto il marchio CE, il dispositivo sarà utilizzato in particolare per raccogliere immagini diagnostiche con altissima risoluzione negli esami neurologici e muscolo-scheletrici.

La principale novità associata al nuovo scanner è che permette di usare campi magnetici ad alta intensità anche nelle normali operazioni di routine e in futuro negli esami total-body. Non solo quindi, come accaduto sinora, per applicazioni sperimentali o solo per particolari tipi di test.

Il vantaggio della potenza superiore rispetto ai sistemi precedenti da 3 Tesla sta nella maggiore qualità che porta alle immagini diagnostiche. Queste avranno una risoluzione spaziale e spettrale superiore, un rapporto segnale/rumore più elevato e un contrasto più preciso.

Nella pratica tutto questo permette di avere una caratterizzazione migliore dei tessuti per le loro proprietà biochimiche e metaboliche, quindi la possibilità di avere diagnosi non invasive più efficaci e precise.

Ad esempio il nuovo scanner Magnetom Terra permette di identificare più chiaramente le lesioni cerebrali in patologie come la sclerosi multipla, aiuta a distingue meglio tra materia bianca e grigia nelle immagini diagnostiche collegate all'epilessia. In generale può mostrare dettagli che sarebbero invisibili con le scansioni a 3 Tesla.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here