Riorganizzazione nelle divisioni Ibm?

Big Blue potrebbe annunciare la fusione delle unit Systems e Technology in un unico gruppo di lavoro denominato Systems & Technology Group. Obiettivo? Rilanciare il business dei processori

29 gennaio 2004 L'indiscrezione viene da fonte statunitense e, al momento in cui redigiamo questa nota, non è stata ancora confermata ufficialmente.
Ibm sarebbe prossima ad annunciare una fusione tra le business unit Systems Group e Technology Group, con l'obiettivo non solo di risanarne i conti, ma soprattutto di rilanciare in modo efficace le attività sul fronte dei processori.
I due gruppi dovrebbero confluire in una unica unità operativa, denominata Systems and Technology Group, guidata congiuntamente dagli attuali responsabili delle due unit.
Al momento, la unit Systems Group conta su un organico di 13.000 addetti, si occupa dello sviluppo di server di fascia alta e ha chiuso l'esercizio fiscale in utile. Technology Group, invece, con un organico di 17.000 addetti, si occupa dello sviluppo di processori non solo per Ibm, ma anche per aziende quali Sony, Apple, Microsoft, Qualcomm. Ha chiuso l'esercizio in rosso.
L'operazione non dovrebbe comportare riduzioni nell'organico, ma viene presentata da voci vicine a Ibm come una opportunità per potenziare le attività di sviluppo in particolare sulla piattaforma Power.
In realtà, qualora confermata, la decisione di Ibm non sarebbe che l'ultima mossa in ordine di tempo per rivitalizzare il Technology Group.
Una mossa guardata con qualche perplessità dagli analisti, che già si interrogano sulle possibili priorità, sulle sinergie, sui rischi per i clienti, e soprattutto sui rischi connessi ad avere una sola business unit attiva su troppi fronti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here