Rilasciata la beta di Office 2010

Disponibile per il download la versione preliminare. Focus sulla produttività e sull’accessibilità dei documenti via Internet o con smartphone.

Partito nel lontano 2005 come progetto embrionale, Office 2010 è arrivato alla versione beta scaricabile in lingua inglese a questo indirizzo (la RTM è invece prevista prima dell’estate 2010)

Due sono le grandi novità che accompagnano Office 2010: una versione espressamente pensata per gli smartphone (Office Mobile) e Office Web Apps che consente di lavorare sui documenti direttamente da Internet senza avere installato Office sul PC.

Il che significa che l’utente potrà creare, visualizzare, aggiornare file Excel, Word, PowerPoint e OneNote via Web usando solamente il browser (ovviamente sarà possibile aprire i documenti usando la suite in locale).

Sta cambiando il modo di lavorare – ha commentato il neo direttore del gruppo Information Worker Fabrizio Albergati - .Il Web è pervasivo e i nostri documenti sono sempre più “living”: hanno un proprio ciclo di vita e devono essere accessibili in qualsiasi momento e luogo”. Da qui l’idea di Office Web Apps e di Office Mobile. Quest’ultimo sta procedendo in parallelo con Office 2010 e ci è stata confermata la disponibilità anche per piattaforma Symbian.

Per quanto riguarda l’interfaccia grafica, è stato confermato l’impianto a ribbon basato su menu contestuali che si aggiornano a seconda del tipo di attività che l’utente sta facendo sul documento.

La novità è che l’interfaccia ribbon è stata portata anche su Outlook 2010 (la versione 2007 ha la classica interfaccia a menu). Quest’ultimo ha beneficiato di diversi ritocchi sul versante della produttività, come la possibilità di vedere in anteprima il calendario quando un collega richiede una riunione o di vedere le immagini in miniatura dei contatti collegandosi direttamente ai social network. Per inciso, basta aprire un messaggio e-mail per vedere subito a colpo d’occhio tutte le informazioni scambiate con quell’utente (e-mail, documenti, richiesta di riunioni e via dicendo). Di fatto Outlook, diventa un po’ più “social”.

Altre novità riguardano la possibilità di gestire direttamente in Photoshop l’editing di video e foto (senza la necessità di usare un software esterno), di distribuire le presentazioni come video, di salvare i documenti direttamente “on the cloud”, di ricercare con una comoda funzione Search già integrata i documenti afferenti a una particolare chiave.

Notevolmente semplificata infine l’offerta. Dalle 8 versioni attuali di Office 2007 si passerà solo a 3: Home and Student, Home and Business e Professional. I prezzi, ovviamente, sono in fase di definizione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here