Ricavi e utili in crescita per Gruppo GFT

È una forte crescita nei ricavi e negli utili quella registrata da Gruppo GFT che, grazie alla elevata e persistente domanda di soluzioni It nel settore finanziario per l’implementazione della compliance normativa, nell’esercizio fiscale 2015 ha riportato ricavi consolidati in aumento del 34% rispetto ai 279,2 milioni di euro riportati nell’esercizio precedente.
Tra i risultati finanziari preliminari e non certificati del Gruppo anche una crescita dei ricavi pari al 20% trainata, in primis, dai risultati riportati in Inghilterra che è, e si conferma, il mercato principale per il Gruppo, dove la trasformazione digitale dei processi di business, specialmente nel retail banking, ha prodotto una crescita del 47%, per ricavi pari a 161,8 milioni di euro.
Il trend positivo del business e una minore pressione fiscale hanno, poi, generato un miglioramento nell’utile netto del 43%, che ha così raggiunto i 26,5 milioni di euro frutto anche di un Ebitda che, a quota 44,5 milioni di euro, è cresciuto del 36% e di un Ebt in crescita del 28% rispetto ai 25,4 milioni di euro riportati nell’esercizio precedente.

Tagli e acquisizioni portano i loro frutti

Sull’andamento positivo hanno pesato sia l’acquisizione, nel 2014 e nel 2015, dell’inglese Rule Financial e della spagnola Adesis Netlife, ma anche la cessione della divisione emagine e la vendita delle rispettive aziende in Germania, Francia e Regno Unito.
In questo modo, la società di consulenza risulta oggi focalizzata nei soli servizi It per il settore finanziario, con un organico pari a 4.050 risorse, in crescita del 29% al netto dei dipendenti della ceduta divisione emagine.
L’incremento dell’organico, fa sapere il Gruppo, deriva dall’assunzione di nuove risorse localizzate, in primis, nei centri di sviluppo dell’azienda situati in Spagna, Brasile, Polonia e Costa Rica, così come dall’acquisizione di Adesis che ha portato in dote 300 dipendenti tra Spagna e Messico.

Le previsioni per il 2016

Di fronte a un settore finanziario propenso a investire di più nella trasformazione digitale dei propri processi di business, le previsioni del Gruppo per il 2016 in corso arrivano a stimare un aumento dei ricavi a 410 milioni di euro, un miglioramento a 48,5 milioni di euro su base annua con un incremento dell’Ebt a 35 milioni di euro.
Non mancheranno, infine, acquisizioni mirate per integrare la crescita organica prevista di circa il 10% all’anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here