Ricariche, o si muove l’authority o ci pensa il governo

Dovrebbe essere l’autorità garante per le comunicazioni a preparare il provvedimento per l’eliminazione dei costi per le prepagate

Decisione dell'Autorithy o provvedimento da parte del governo. Sono queste le
strade a disposizione per il varo del provvedimento che elimina i costi di
ricarica. Il ministro Bersani pare intenzionato a lasciare strada alla decisione
dell'Autorità garante per le comunicazioni, ma se la decisione non dovesse
arrivare in tempi brevi il governo potrebbe fare da sé.
Probabilmente, però, sarà proprio l'Authority guidata da Corrado Calabrò a emanare il provvedimento su quella che era già stata definita “un'anomalia italiana”.


Già in novembre era stato annunciato il varo di nuove regole
e, secondo indiscrezioni, il provvedimento potrebbe essere varato nei prossimi
giorni e poi pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. A questo punto l'iter prevede
che le norme rimangano in consultazione pubblica per trenta giorni in modo da
raccogliere le osservazioni di imprese e consumatori per poi essere votate dal
consiglio dei ministri. Appuntamento a fine febbraio a meno che l'Autorità non
si pronunci e il governo scelga la strada del Ddl che potrebbe allungare
notevolmente i tempi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here